Cronaca
Montano Lucino

Carnevale in sicurezza: sequestrati dalla Finanza 20mila articoli non in regola

Maxi sequestro dei bachi verdi in un emporio di Montano Lucino

Cronaca Comasca, 12 Febbraio 2021 ore 08:47

Carnevale in sicurezza: la Guardia di Finanza di Como ha sequestrato oltre 20.000 i giocattoli potenzialmente pericolosi.

Carnevale in sicurezza, grosso sequestro a Montano Lucino

Con l’approssimarsi delle festività di carnevale, le Fiamme Gialle lariane hanno intensificato i controlli presso gli esercizi commerciali al fine di verificare la sicurezza dei prodotti venduti nel rispetto delle leggi comunitarie e nazionali.

In tale ambito, l’attenzione dei “Baschi Verdi” si è concentrata nei confronti di un emporio di Montano Lucino (CO), ove sono stati rinvenuti e sequestrati articoli carnevaleschi destinati anche ai minori (in particolare, maschere, parrucche e costumi di carnevale) risultati privi del marchio CE, nonché prodotti ad uso domestico, tra cui profumatori d’ambiente e candele  profumate, privi delle dovute indicazioni di provenienza, delle istruzioni per l’uso e per la sicurezza.

Sanzioni in arrivo

Al termine delle attività ispettive, il titolare dell’impresa sottoposta a controllo è stato segnalato alla Camera di Commercio di Como e Lecco, per l’applicazione delle previste sanzioni amministrative che oscillano da un minimo di 1.500 euro ad un massimo di 10mila.

Occhio alle etichette

Per evitare rischi, è opportuno rivolgersi sempre a punti vendita e a operatori commerciali affidabili, controllando le etichette dei prodotti acquistati, che devono riportate, con chiarezza, le informazioni relative al produttore, nonché le istruzioni d’uso. È necessario cercare i prodotti che riportano i marchi di qualità: “CE” (approvazione europea), “IMQ” (indicazione di qualità del prodotto) e il marchio specifico “Giocattoli Sicuri” (attribuito dall’Istituto Italiano Sicurezza Giocattoli).

Controlli continui

L’intervento della Guardia di Finanza comasca s’inserisce nell’ambito delle attività di prevenzione e repressione delle condotte commerciali ingannevoli riguardanti, in particolare, la conformità dei prodotti immessi sul mercato alle normative dell’Unione
europea e nazionale e agli standard di sicurezza previsti per i singoli articoli merceologici, a tutela della salute e della sicurezza dei consumatori, in particolar modo dei bambini nonché del libero mercato.