Cronaca
Comasca

Carico diretto in Russia contro le sanzioni, sequestro nel Comasco

Si trattava di ricambi per macchinari tessili

Carico diretto in Russia contro le sanzioni, sequestro nel Comasco
Cronaca Comasca, 12 Ottobre 2022 ore 10:34

Ieri, martedì 11 ottobre 2022, a Montano Lucino presso la Sezione Operativa Territoriale, i funzionari dell'Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli hanno fermato e sequestrato un pacco che era diretto in Russia secondo le attuali normative vigenti, che vietano l'esportazione nel paese di Putin a causa dell'invasione in Ucraina.

Carico diretto in Russia, ma ci sono le sanzioni: sequestrato

26 rotoli di nastri in gomma non alveolare, dichiarati in esportazione verso la Russia, da utilizzare come ricambi su macchine tessili industriali. Questo il materiale confiscato dai funzionari dell'ADM nella giornata di ieri. Un carico innocuo, non militare, ma comunque da fermare e sequestrare perché rientrava tra quelle vietate ai sensi dell’art. 3 duodieces del Regolamento (UE) del 31.07.2014 n. 833 e ss.mm. e ii., concernente "misure restrittive in considerazione delle azioni della Russia che destabilizzano la situazione in Ucraina".

E oltre al sequestro e alla confisca, per l'azienda dovrà rispondere il rappresentante legale, denunciato alle autorità competenti anche se verrà applicata la presunzione d'innocenza.

Seguici sui nostri canali