Cronaca
i controlli a tappeto

Carabinieri, pattugliamenti e arresti durante le festività

Nell’ambito di questi servizi rinforzati di controllo del territorio, vengono impiegati giornalmente circa 80 militari con 35 pattuglie

Carabinieri, pattugliamenti e arresti durante le festività
Cronaca Comasca, 27 Dicembre 2022 ore 17:39

I Carabinieri della Compagnia di Cantù hanno arrestato durante le festività due uomini a Turate per maltrattamenti in famiglia e spaccio di droga.

Carabinieri, arresti e controlli durante le festività

La Compagnia Carabinieri di Cantu’, nel corso della prima parte delle festività natalizie, sta proseguendo con un controllo straordinario del territorio, impiegando un elevato numero di militari, in divisa ed in borghese, dedicando particolare attenzione alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, al controllo degli esercizi commerciali ed alla prevenzione e repressione dello spaccio di stupefacenti.

Nell’ambito di questi servizi rinforzati di controllo del territorio, vengono impiegati giornalmente
circa 80 militari con 35 pattuglie, che effettuano 80 posti di controllo nelle aree più sensibili, con lo
scopo di prevenire i furti nei centri commerciali e nelle abitazioni e lo spaccio di stupefacenti, nelle
zone boscose e nelle aree urbane limitrofe.

Arrestato un 46enne per maltrattamenti e un 43enne per spaccio

Militari della Stazione Carabinieri di Turate rintracciavano e traevano in arresto uno straniero pregiudicato di 46 anni, che dovrà scontare una pena di più di cinque mesi per maltrattamenti contro familiari e minaccia. Nell’ambito di un’altra attività di controllo del territorio, sempre gli stessi militari, arrestavano un italiano di 43 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, poiché veniva trovato alla guida della sua auto in possesso di più di 2 etti di cocaina.

Le attività straordinarie di controllo del territorio, preventive e investigative andranno avanti per
tutto il periodo festivo, con l’impiego di personale in divisa e in borghese.

Seguici sui nostri canali