ARMA DEI CARABINIERI

Carabinieri, il maggiore D’Aleo saluta la città: “Porterò Busto sempre nel cuore”

Da settimana prossima prenderà servizio a Moncalieri. Al suo posto il capitano Annamaria Putortì.

Carabinieri, il maggiore D’Aleo saluta la città: “Porterò Busto sempre nel cuore”
Busto Arsizio, 05 Settembre 2020 ore 16:01

Questa mattina il maggiore Marco D’Aleo ha salutato la città di Busto Arsizio, dopo cinque anni al comando della Compagnia cittadina.

Carabinieri, il commesso saluto del maggiore D’Aleo

“Questi anni a Busto sono stati anni complessi, vado via con grande malinconia e tristezza ma anche grande entusiasmo perché l’incarico che mi hanno assegnato è impegnativo. Dovrei ringraziare tutti voi perché ognuno mi ha lasciato qualcosa. Porterò questa città sempre nel cuore”.  Emozionato e senza nascondere la commozione il maggiore Marco D’Aleo questa mattina nel cortile della nuova Compagnaia, inaugurata nei mesi scorsi, ha voluto salutare la città che in questi cinque anni ha guidato. Da settimana prossima prenderà servizio a Moncalieri. In via Bellini questa mattina c’era anche il colonnello Claudio Cappello, che da settimana prossima lascerà Varese per un nuovo incarico lasciando la guida del comando del Provinciale di via Saffi al colonnello Gianluca Piasentin.  Il Comando provinciale ha salutato anche  un altro ufficiale  il tenente colonnello Paolo Tiadina, che per 5 anni è stato in servizio al reparto operativo del comando Provinciale varesino e ora ha assunto un nuovo incarico al comando generale di Roma.

“Devo ringraziare il mio comandante per questi anni, perché il colonnello anche solo con uno sgurdo una parola ci ha indicato la rotta giusta e di questo lo ringrazio perché per noi è stato un insegnamento importante. Ringrazio il sindaco Emanuele Antonelli perché nella complessità di questi anni è riuscito a dimostrare come si possono fare le cose per bene, non solo per questa struttura che resterà ai cittadini.  Vado via con un pezzo di Busto nel cuore. Nessuno di voi verrà dimenticato”.

Il colonnello provinciale Claudio Cappello

Ha preso poi la parola il colonnello Cappello: “Non potevo non venire per salutarlo ufficialmente – ha detto – Chi mi conosce sa che non regalo mai niente a nessuno, il maggiore D’aleo ha un grosso problema, perché si porta dietro un grandissimo peso, è il nipote del capitano D’aleo che è stato ucciso nella mia città. Lui ha occupato questa posizione in un territorio difficile, fatto di gente per bene ma dove ci sono delle sacche che in questi anni hanno tentato di sfruttare la situazione e occupare degli spazo. Il maggiore ha svolto il suo incarico con  serietà e impegno. Grazie anche al sindaco per quello che ha fatto, questo è un territorio dove la gente è pratica, quello che si dice si fa. E questa caserma ne è la dimostrazione”.

Sempre questa mattina è stata l’occasione per presentare anche il nuovo capitano,   Annamaria Putortì, che dalla prossima settimana guiderà la Compagnia di Busto Arsizio. L’ufficiale, 31 anni, ha già prestato servizio, sempre con incarichi operativi, in Sicilia e a Roma.

Il saluto e il grazie del sindaco Emanuele Antonelli

Il sindaco Emanuele Antonelli ha salutato e ringraziato il colonnello Cappello e il maggiore D’Aleo: “E’ stato un onore ed un piacere aver collaborato con voi. Io perdo due amici. Abbiamo portato a casa un risultato incredibile, l’apertura della nuova Caserma di via Bellini, e tutto ciò è stato possibile solo grazie alla proficua sinergia e cooperazione istituzionale che si è instaurata nel tempo – ha detto il sindaco – Ci tengo, di vero cuore, a farle un immenso in bocca al lupo per il suo futuro nell’Arma, perché se lo merita.  Sarà sempre il  benvenuto a Busto Arsizio. Vorrei inoltre rivolgere una calorosa accoglienza al nuovo Capitano dei Carabinieri di Busto Arsizio Annamaria Putorti’. Sono a completa disposizione per qualsiasi cosa dovesse aver bisogno e sono certo che sapremo lavorare insieme per il bene e la sicurezza dei cittadini di Busto Arsizio”.
Torna alla homapage
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia