Cronaca
Gorla maggiore

Campetti, Tar dà ragione al Comune: danni per 90mila euro, ora il rilancio

Prima i lavori, poi il bando per la nuova gestione

Campetti, Tar dà ragione al Comune: danni per 90mila euro, ora il rilancio
Cronaca Valle Olona, 02 Aprile 2022 ore 12:00

Parco dei Campetti, il Tar dà ragione al Comune. Ma ora è una corsa contro il tempo per dare una nuova gestione per l’estate.

Campetti, il Tribunale regionale ha dato ragione al Comune

Il sindaco Pietro Zappamiglio, dopo averlo condiviso con i consiglieri di maggioranza e minoranza, ha comunicato l’esito del ricorso che da mesi attendeva la sentenza che conferma quanto l’amministrazione comunale aveva contestato al precedente gestore, sostenendo il mancato rispetto di una serie di impegni legati al mantenimento delle strutture previsti dal contratto, e opponendosi al tacito rinnovo alla scandenza.

Dal 2020 in attesa di ripartire

Dall’agosto 2020 il centro ludico-ricreativo di via Roma è così in attesa di un rilancio, che ora può partire. Prima però andrà riportato nelle condizioni adeguate a un suo utilizzo, con una spesa stimata per il Comune di 90mila euro: «E’ il valore economico delle opere che di cui dovremo farci carico prima di mettere a bando i Campetti – spiega il sindaco – e che è il danno subito dalle mancanze della precedente gestione. Occorre verificare e riqualificare gli impianti, sostituire i giochi, ottenere nuove certificazioni, eseguire interventi edili per riportare l’area nelle condizioni di essere poi affidata e aperta all’uso pubblico». Zappamiglio puntualizza: «Ricordo che il contratto di 6 anni, che noi abbiamo poi deciso di non rinnovare, era stato siglato nel 2014 dall’amministrazione antecedente il mio primo mandato. E che le carenze evidenti che avevamo riscontrato sono state pienamente confermate dal Tar, con relativo danno per il Comune». Questione che lascia intuire la ferma volontà di un risarcimento, sulla quale però Zappamiglio glissa.

La priorità è il rilancio

La priorità ora è il rilancio del centro: «Per trovare le risorse necessarie ai lavori da sostenere dobbiamo aspettare il Bilancio consuntivo di aprile e da lì in 60 giorni le opere possono essere realizzate. Parallelamente, se possibile, cercheremo di portare avanti la manifestazione d’interesse pubblica per abbattere i tempi e riuscire a mettere a bando i Campetti entro l’estate, così da avere una nuova gestione entro settembre. Prima è quasi impossibile».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter