Iniziativa

Brrrr… che paura in Pediatria con una terrificante festa di Halloween

Tra tante difficoltà, è stato un momento di svago importante per i bambini ricoverati a Varese, Cittiglio, Tradate, Busto e in Neuropsichiatria Infantile a Varese.

Brrrr…  che paura in Pediatria con una terrificante festa di Halloween
01 Novembre 2020 ore 11:06

Pur con tutte le restrizioni del momento si è riusciti ad organizzare una terrificante festa di Halloween nelle Pediatrie di Varese, Cittiglio, Tradate, Busto e in Neuropsichiatria Infantile a Varese. Tra tante difficoltà, è stato un momento di svago importante per i bambini ricoverati.

In Pediatria una terrificante festa di Halloween

Per i bambini è un periodo difficile, privati dalla possibilità di giocare liberamente con gli amichetti, di momenti di svago e divertimento. Per i bambini in ospedale la situazione è ancora più complicata. Non c’è solo la malattia, ma anche le restrizioni, che impongono l’isolamento in camera, l’accesso alla sala giochi a un bambino per volta, niente spettacoli, feste, pet therapy, clown, magia. Il Ponte del Sorriso cerca, con le sue educatrice, ogni espediente per rendere serena la degenza dei piccoli ricoverati.

7 foto Sfoglia la gallery

Un momento di spensieratezza per i bambini

Sarebbe stato pensabile non portare un po’ di allegria per Halloween? Maghi e maghetti, streghe e streghette, dolcetto e scherzetto non mancheranno neanche quest’anno nelle pediatrie. Da Cittiglio a Tradate, a Busto, passando per Varese, anche in Neuropsichiatria Infantile, per tutta la settimana Il Ponte del Sorriso ha organizzato, con i bambini, laboratori creativi e tutto quanto è stato prodotto è servito a rendere spaventoso il reparto, compresi medici ed infermieri.

Enormi zucche   piene di dolciumi e la tavola  imbandita mentre fantasmi, scheletri, ragni e ragnatele hanno invaso le pareti e i soffitti in attesa della notte più terrificante dell’anno. BRRRR che paura.

Torna alla homapage

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia