Cronaca
Salute

Ats incalzata da 105 Comuni: convocherà una conferenza dei sindaci

La promessa della direzione sanitaria dopo la dura lettera di un "esercito" di amministratori comunali

Ats incalzata da 105 Comuni: convocherà una conferenza dei sindaci
Cronaca Varese, 11 Gennaio 2022 ore 10:48

Ats, incalzata da 105 sindaci (della provincia di Como e di quella di Varese), firmatari della lettera-sfogo che invoca risposte sull'emergenza pandemica e la carenza di medici di Medici generale, risponde con una promessa.

Il pressing dei sindaci ha sortito effetti

La lunga, dettagliata e, in alcuni passaggi, dura missiva dei primi cittadini - iniziativa originata da un confronto tra sindaci dell'Olgiatese, in primis Federico Broggi (Solbiate con Cagno) e Simone Moretti (Olgiate Comasco) - chiama in causa Ats Insubria, contestando ai vertici le colpe scaricate proprio sui Comuni per il caos tamponi e le lunghe code. I sindaci non l'hanno "mandata giù". Anzi, per tutta risposta la richiesta di un immediato tavolo di confronto con Ats. Da noi contattata, l'Agenzia di tutela della salute dell'Insubria promette l'apertura del confronto con i sindaci.

La promessa di Ats

"La direzione sanitaria comunica che Ats ha accolto la richiesta (dei sindaci, Ndr) e a breve sarà indetta una conferenza dei sindaci, per un opportuno confronto sulle criticità rappresentate e sull’attivazione di soluzioni possibili".

Sintetica la risposta di Ats. Scocca l'ora del confronto, ciò che i sindaci - espliciti nei toni ma anche con la mano tesa a un costruttivo confronto per il bene dei cittadini - auspicavano. L'obiettivo è chiaro: dal "faccia a faccia" dovrà emergere collaborazione per risolvere le criticità attuali: odissea tamponi, tracciamento dei contagi e delle sorveglianze e carenza di medici di Medicina generale.