Cronaca
Milano

Arrestato il rapper comasco Escomar: deve scontare 7 anni

E' stato "tradito" dall'alert alla Questura del B&B dove alloggiava

Arrestato il rapper comasco Escomar: deve scontare 7 anni
Cronaca Comasca, 04 Gennaio 2022 ore 12:16

Il rapper comasco Escomar, nome d'arte del 21enne italo-marocchino Omar Bayouda, è stato arrestato il primo dell'anno in un bed and breakfast in zona corso Sempione a Milano dopo che la Questura ha ricevuto un alert dal sistema di segnalazione delle strutture ricettive che notificano gli ospiti registrati.

Arrestato il rapper comasco Escomar: deve scontare 7 anni

Il 21enne, come riporta primadituttomilano.it, deve scontare una condanna di 7 anni e 2 mesi di reclusione per reati contro la persona e il patrimonio commessi in provincia di Monza. Ad arrestarlo e a trasferirlo in carcere sono stati gli uomini della squadra Volanti dopo che l’1 gennaio era scattato un ‘alert alloggiati’ che segnala la presenza di ricercati in strutture ricettive, in centro a Milano, in via Chiossetto.

Il giovane insieme a Baby Gang, il rapper lecchese colpito da numerosi provvedimenti giudiziari, aveva partecipato alle riprese di un video girato in viale Turati a Lecco. Un episodio molto contestato per il caos provocato, con tanto di accensione di fumogeni davanti alla chiesa dei frati Cappuccini. Non solo ma a ottobre Escomar, violando le norme anti Covid aveva radunato centinaia di giovani a Caloziolcorte, lungo il fiume Adda, per girare un altro video e anche in quel caso sul posto erano dovuti intervenire i Carabinieri.