Cronaca
buttato a terra e preso a calci

Anziano aggredito nel sottopasso: arrestato un 34enne

Comprensibilmente spaventato per l’accaduto, la vittima ha estratto dalla tasca il proprio cellulare per allertare i carabinieri

Anziano aggredito nel sottopasso: arrestato un 34enne
Cronaca Varese, 29 Dicembre 2022 ore 14:17

Anziano aggredito in un sottopasso di Luino: chiama i carabinieri e fa arrestare il 34enne che lo aveva preso a calci e derubato.

Aggredito nel sottopasso: in manette un 34enne marocchino

Brutta disavventura quella vissuta venerdì sera, proprio alla vigilia di Natale, in Luino da un 84 enne, vittima di una rapina ad opera di un extracomunitario di origine marocchina. L’anziano, verso le 19.30, stava percorrendo a piedi il sottopassaggio che collega via Carnovali con via Cairoli per rincasare quando ha incrociato alcuni extracomunitari, uno dei quali gli ha sottratto il cappello di lana che calzava in testa per futili motivi o per per prenderlo in giro.

Buttato a terra e preso a calci

Alla richiesta di restituzione rivolta allo sconosciuto, questi, oltre ad opporre un iniziale e netto rifiuto, ha cominciato a colpire l’anziano con alcuni calci, riconsegnando solo dopo il cappello. Comprensibilmente spaventato per l’accaduto, la vittima ha estratto dalla tasca il proprio cellulare per allertare i carabinieri circa la violenza subita. L’extracomunitario, avvedutosi della circostanza, ha così strappato lo smartphone dalle mani dell’84 enne, spintonandolo con violenza per allontanandosi a piedi in direzione del vicino supermercato Carrefour.

La chiamata al 112

L’anziano, a quel punto, ha raggiunto un esercizio pubblico dal quale è partita subito la chiamata al NUE112 che, in pochissimi minuti, ha fatto giungere sul posto una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile di Luino, che, dopo aver tranquillizzato la vittima e raccolto dalla stessa importanti informazioni e la descrizione dettagliata dell’aggressore e delle circostanze dell’aggressione, ha raggiunto subito dopo l’area antistante il supermercato.

Identificato il 34enne

L’equipaggio ha potuto quindi individuare e bloccare il presunto autore della rapina, un 34 enne marocchino già noto alle Forze dell’Ordine, che, sottoposto a perquisizione personale sul posto, è stato trovato in possesso di un cellulare verosimilmente identico a quello poco prima sottratto all’84 enne.

L’indiziato di rapina ha tentato di giustificare il possesso del cellulare riferendo, in maniera inverosimile, di averlo trovato in un periodo e un luogo approssimativi ma la composizione del numero di telefono della vittima sul posto e lo squillare della suoneria ha immediatamente screditato le iniziali dichiarazioni offerte ai militari intervenuti dando certezza della legittima proprietà dell’apparato e dell’illegittimo
possesso riscontrato.

Arrestato per rapina e lesioni

Il 34 enne è stato quindi arrestato per rapina e lesioni personali poiché, a seguito della sottrazione con violenza, l’84enne ha riportato anche un trauma poli-contusivo con prognosi di 7 giorni rilasciata dai sanitari del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Luino. A seguito degli eventi l’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Varese e, nella mattinata di ieri, si è tenuta l’udienza di convalida con cui il Giudice ha sottoposto l’uomo alla custodia cautelare in carcere in attesa di giudizio.

Seguici sui nostri canali