Cronaca
Finanza

Ancora lavoratori in nero nel Comasco

Dipendenti senza contratto in tre pizzerie e un bar.

Ancora lavoratori in nero nel Comasco
Cronaca Comasca, 03 Novembre 2021 ore 09:54

Prosegue incessante l'impegno della Guardia di Finanza volto alla tutela della collettività e della legalità economico-finanziaria nonché alla prevenzione e alla repressione delle violazioni in materia di “lavoro sommerso”.

Ancora lavoratori in nero nel Comasco

Nel corso di controlli, i Finanzieri della Compagnia di Erba hanno rinvenuto, presso tre pizzerie site nei comuni di Cantù e Inverigo, tra i 14 lavoratori trovati intenti a prestare la loro opera, 3 lavoratori in “nero” e 2 irregolari, impiegati con mansioni di barista e consegne a domicilio.

Inoltre, presso un bar di Pusiano, tra i 2 lavoratori trovati intenti a prestare la loro opera, 1 lavoratore addetto alle mansioni di barista è risultato in “nero”.

Per tale irregolarità, sono state elevate sanzioni che, se sanate entro 120 giorni dalla contestazione, ammontano ad €. 8.100,00 altrimenti potranno raggiungere la somma massima di €. 48.500,00.

Essendo stata superata, in tre dei suddetti casi, la soglia del 10% dei lavoratori in nero sugli impiegati presenti, è stata inviata all’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Como-Lecco apposita segnalazione per procedere alla sospensione dell’attività nei confronti degli esercenti.