Cronaca
Ambiente

Altri 4 milioni di euro per il risanamento del Lago di Varese

Opere e interventi si concentreranno sul reticolo fognario dei Comuni che si affacciano sul lago

Altri 4 milioni di euro per il risanamento del Lago di Varese
Cronaca Valli e Laghi, 16 Novembre 2021 ore 16:56

La Giunta della Regione Lombardia su proposta dell'assessore all'Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, ha aggiornato l'accordo di collaborazione con l'Ufficio d'Ambito territoriale ottimale della Provincia di Varese per migliorare il reticolo fognario del bacino del lago di Varese. Il testo contiene anche la descrizione di tutte le attività previste per i prossimi due anni, col relativo cronoprogramma.

Lago di Varese, nuovo accordo e altri 4 milioni di euro

"Per attuare l'intesa - spiega Raffaele Cattaneo - Regione Lombardia ha deciso d'integrare il contributo già in essere, di 3.615.000 euro (dal 2019 al 2021), con ulteriori 4.050.000 euro, di cui 3.030.000 sul 2022 e 1.020.000 sul 2023. Anno nel quale, a dicembre, dovrà essere predisposto e consegnato il rapporto finale delle opere svolte. Puntiamo con decisione alla protezione, al risanamento e al miglioramento degli ecosistemi acquatici".

L'accordo quadro per il Lago di Varese, ricordiamo, che è stato sottoscritto da innumerevoli Enti, Comuni, Istituzioni, Consorzi e Associazioni ambientali del territorio e che Regione rimborserà all'Ufficio Ambito di Varese una quota non superiore all'80% delle spese sostenute.

Velocizzare il risanamento

"Nella nuova determina - aggiunge l'assessore all'Ambiente e Clima - abbiamo aggiornato l'intesa stabilita l'11 novembre 2019. L'Ufficio Ambito, avvalendosi di Alfa, gestore unico del servizio idrico integrato per la provincia di Varese, porterà avanti i lavori di collettamento e fognatura presso tutti i Comuni presenti nel bacino del lago, favorendo e velocizzandone in questo modo il processo di risanamento".

L'intesa è stata prorogata dunque alla fine del 2023, rinnovabile previa disponibilità di bilancio, in linea con quanto previsto dal Programma d'azione.

Le azioni preventivate sono:

1) studi e rilievi del reticolo fognario, attraverso:

  • rilievo topografico del reticolo nel bacino del lago;
  • studio dei carichi sfiorati in tempo di pioggia dagli sfioratori fognari;
  • aggiornamento della modellazione idraulica redatta della società Lago;
  • monitoraggio delle portate, relativo all'agglomerato del lago.

2) interventi infrastrutturali sul reticolo fognario, mediante:

  • valutazione degli studi progettuali esistenti;
  • progettazione e realizzazione degli interventi individuati dalle azioni 1 e 2;
  • manutenzione straordinaria rete fognaria dei Comuni lacustri;
  • Piano di potenziamento del servizio fognatura.

3) esecuzione dei lavori, con la:

  • predisposizione delle specifiche del piano per il funzionamento, nonché di gestione e monitoraggio dell'impianto.

"Intervento che ci sta a cuore"

"Nel programma dell'Accordo quadro del sistema territoriale (Aqst) 'Salvaguardia e risanamento del lago di Varese' - conclude l'assessore Cattaneo - aggiornato il 4 ottobre 2021, avevamo già previsto la prosecuzione delle attività a carico dell'ufficio d'Ambito, col gestore unico del servizio idrico integrato, e finanziate da Regione per il biennio 2022-2023. Cosa che oggi abbiamo puntualmente realizzato. Ciò dimostra quanto questo intervento ci stia a cuore, come tutti quelli del resto che ci consentono di ristabilire il corretto equilibrio tra cittadini ed ecosistemi".