Attualità
Bando

Via al "Bando ViVAi" per i giovani del Varesotto

Fondazione Comunitaria del Varesotto con un nuovo bando fa appello al protagonismo dei giovani per dare risposte concrete che migliorino la comunità con un impatto sociale

Via al "Bando ViVAi" per i giovani del Varesotto
Attualità Varese, 14 Marzo 2022 ore 15:07

Si intitola “viVAi: spazi di protagonismo e sperimentazione per i giovani del Varesotto” il bando di Fondazione Comunitaria del Varesotto che punta a favorire l’attivazione e il protagonismo dei giovani, permettendo loro di sperimentarsi come “imprenditori del sociale”.

Bando ViVAi, chiamata ai giovani

Come funzionerà questo intervento? "Grazie al bando – spiega Massimiliano Pavanello, Segretario Generale di FCVA – individueremo enti del terzo settore intenzionati a diventare punti di riferimento per almeno 4 gruppi di giovani dai 14 ai 25 anni che potranno formulare una loro idea progettuale da realizzare sul territorio con l’obiettivo di migliorare la comunità e generare un impatto sociale. I soggetti individuati dal bando avranno la responsabilità e il compito di affiancare i gruppi di giovani nel rendere concreta la loro idea e nel realizzarla: ma saranno i ragazzi ad avere un loro budget da gestire in autonomia".

Il bando sarà presentato il 21 marzo prossimo (ore 17) con un incontro on line al quale è possibile iscriversi collegandosi al sito di Fondazione Comunitaria del Varesotto (www.fondazionevaresotto.it).

L’obiettivo concreto di questo modello non è tanto e solo la sola realizzazione di interventi di welfare, ma anche e soprattutto il percorso che i giovani intraprendono per realizzarli: i ragazzi, infatti, tramite la stesura e realizzazione della loro idea progettuale, e tramite la gestione concreta del budget, potranno sperimentare competenze tecniche e soft skills e mettere in pratica modelli di filantropia strategica.

Chi può partecipare

Al bando – aperto dal 10 marzo – potranno candidarsi enti del terzo settore con particolare esperienza nell’ambito delle politiche giovanili e per loro sarà prevista una fase di accompagnamento da parte dell’istituto “Codici – Ricerca e Intervento” che avrà il ruolo di far emergere valori e visioni condivise e di prototipare interventi innovativi per l’inclusione e l’empowerment dei giovani.

"Con questo bando – conclude il presidente di Fondazione Comunitaria, Maurizio Ampollini – intendiamo dare avvio a una maggiore attenzione verso la partecipazione dei giovani della provincia di Varese in percorsi di coprogettazione e cogestione di progetti su tematiche sociali e culturali rilevanti per il territorio di appartenenza così da dare loro una reale possibilità di partecipazione e di protagonismo".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter