Attualità
Salvare il pianeta

Un varesino tra i 100 talenti della quinta edizione di The Future Makers

Al via l’iniziativa che chiama a raccolta il mondo dell’economia, delle imprese e delle istituzioni per sostenere il percorso di crescita di 100 fra i migliori giovani talenti italiani. Tra questi anche il varesino Andrea Vanzulli

Un varesino tra i 100 talenti della quinta edizione di The Future Makers
Attualità Varese, 04 Novembre 2021 ore 10:22

Anche un varesino tra i 100 studenti eccellenti, motivati e talentuosi, equamente divisi fra uomini e donne, che parteciperanno alla quinta edizione di The Future Makers, che si terrà il 4 e 5 novembre nella sede milanese di Boston Consulting Group. Sono oltre 60.000 i giovani che sono stati coinvolti nelle attività di The Future Makers nei primi 5 anni di vita dell’iniziativa, 500 quelli selezionati che hanno preso parte al progetto e hanno dato vita a una community attiva e partecipe alla vita economica e sociale italiana.

Un varesino fra i 100 talenti di The Future Makers

A rappresentare Varese sarà Andrea Vanzulli, scelto tra gli oltre 2mila che in Italia hanno presentato domanda di partecipazione. Andrea ha appena concluso il suo percorso di studi in medicina all’Università Vita-Salute del San Raffaele a Milano, con il massimo dei voti e la lode. Attualmente Andrea studia per diventare un medico radiologo all’Università degli Studi di Milano.

Parallelamente all’università colleziona diverse esperienze di ricerca, che conduce all’Istituto di ricerca farmacologica Mario Negri di Milano, all’Istituto Scientifico San Raffaele di Milano e, infine, al Centro di medicina rigenerativa dell’Harvard Medical School & Massachusetts General Hospital, a Boston. Qui, oltre alla ricerca, nel 2020 viene preso al programma di stage all’Istituto di Cellule Staminali di Harvard. Quest’anno ha partecipato e vinto con la sua squadra la Financial Times x Bocconi Talent Challenge a Londra, in cui hanno gareggiato 150 talenti per risolvere sfide aziendali e strategiche in diversi settori.

Il tema della quinta edizione: proteggere il pianeta

L’edizione 2021 di The Future Makers avrà come tema guida la salvaguardia del pianeta, in parallelo ai lavori di Cop26 di cui Boston Consulting Group è knowledge partner. Tra gli speaker previsti Ali Tabrizi, regista del documentario Seaspiracy, tra i più visti su Netflix, Ferruccio de Bortoli, editorialista, già Direttore de Il Corriere della Sera e Il Sole 24 Ore, Wendy Sue Kopp, CEO e co-fondatrice di Teach For All, Roberto Tomasi, amministratore delegato Autostrade per l’Italia, e Giovanna Della Posta, amministratore delegato di Invimit Sgr.

In parallelo all’iniziativa e in occasione dei 5 anni di vita, BCG, in collaborazione con Arbolia, società creata da Snam e Fondazione CDP per sviluppare nuove aree verdi in Italia, pianterà un bosco di 500 alberi, uno per ogni Future Maker che è stato parte dell’iniziativa nel corso degli anni.

La piattaforma è nata nel 2016, all’evento conclusivo hanno partecipato, come speaker, i maggiori nomi nel mondo delle grandi imprese, dell’imprenditoria e del Made in Itay, del sociale, dello sport e della cultura. Claudio Descalzi, CEO di ENI, Francesco Starace, CEO di Enel, Marco Alverà, CEO di Snam, Jean Pierre Mustier, CEO di UniCredit, Diego Piacentini, già VP di Amazon. Da Riccardo Zacconi, fondatore di Candy Crush a Elena Zambon dell’omonimo gruppo farmaceutico a Bebe Vio, atleta olimpica, Christian Greco, direttore del Museo Egizio, e decine di altri autorevoli protagonisti (www.thefuturemakers.it).