Attualità
Saronno

Saronno, via la giostra da piazza De Gasperi: petizione e la risposta del Comune

Entro il 15 gennaio l'area dovrà essere liberata. Dal Comune: "Stiamo cercando una nuova soluzione"

Saronno, via la giostra da piazza De Gasperi: petizione e la risposta del Comune
Attualità Saronno, 05 Dicembre 2022 ore 14:09

Concessione non rinnovata e ordine di sgombero entro il 15 gennaio: addio alla giostra in piazza De Gasperi a Saronno.

Saronno, piazza De Gasperi dà l'addio alla giostra

Dopo più di 15 anni fine del carosello: entro il 15 gennaio il proprietario della giostra di piazza De Gasperi dovrà smantellarla e sgombrare l'area. Ordine del Comune, che ha deciso di non rinnovare la concessione all'operatore già prorogata oltre scadenza.

Addio luci e musica, dunque, anche se le famiglie saronnesi in questi giorni stanno facendo capire tutto il loro dispiacere. Facendo tapa alla giostra per gli ultimi giri dei bambini e lanciando l'idea di una raccolta firme per chiedere al Comune di fare un passo indietro sulla sua decisione.

La parola del Comune

Dal Municipio intanto arriva la rassicurazione: si starebbe pensando a una nuova sede per la giostra.

"Quello della riqualificazione della piazza De Gasperi, una piazza centrale della città troppo spesso segnalata per il degrado e la poca attrattività è un impegno che l’Amministrazione saronnese si è assunto con i cittadini - spiegano dal Comune in una nota - Ecco perché la Giunta Airoldi, che prima dell’estate ha incontrato qui residenti e commercianti, ha avviato un percorso di rigenerazione che passa attraverso la sistemazione dello spazio verde, attraverso la progettazione di elementi di arredo urbano rispondenti alle necessità, attraverso la nuova illuminazione e le telecamere di videosorveglianza".

Più sul punto l'assessore al Patrimonio Domenico D'Amato:

"In questo processo avviato per rendere la zona più attrattiva, ma anche più sicura, e incentivare così il passaggio dei cittadini stiamo ripensando agli spazi – spiega l’assessore al Patrimonio, Domenico D’Amato – Ed è per questo motivo che stiamo cercando una nuova soluzione anche per la giostra e, a questo proposito, nei prossimi giorni torneremo ad incontrare il proprietario dell’attrezzatura a cui a gennaio scadrà l’ulteriore proroga della concessione".

Seguici sui nostri canali