Venegono Inferiore

Riapertura scuole e traffico nel caos a Venegono, il sindaco: "Alternative ci sono, mi appello ai genitori"

Due progetti sul tavolo: il ritorno del Pedibus e delle Giornate Ecologiche senz'auto. "Parcheggiamo e andiamo a piedi"

Riapertura scuole e traffico nel caos a Venegono, il sindaco: "Alternative ci sono, mi appello ai genitori"
Attualità Tradate, 14 Settembre 2021 ore 16:13

I primi due giorni di riapertura delle scuole sono stati segnati, come ogni anno, come in (quasi) ogni Comune, da strade intasate e code infinite. E a Venegono Inferiore il sindaco Mattia Premazzi si rivolge in primis proprio alle famiglie.

Traffico nel caos per le scuole

Anche decine di minuti per percorrere poche centinaia di metri, tra ingorghi e auto a passo d'uomo, con le lancette che corrono verso il suono della campanella per gli studenti o la timbratura del cartellino per i genitori. Tutti in auto per arrivare il più vicino possibile alle scuole in tempo per l'ingresso. E sui social, anche quest'anno, si riversano le lamentele. Non solo delle famiglie delle scuole ma anche di chi si trova "incastrato" negli ingorghi.

Come fare? La soluzione sarebbe semplice quanto poco praticata: lasciare l'auto e andare a piedi. Ed è quanto l'Amministrazione cercherà di incentivare con una serie di iniziative anticipate dal sindaco Mattia Premazzi.

Ritorna il Pedibus

La prima riguarda un ritorno dopo l'anno della pandemia, quello del Pedibus. "Sabato mattina incontreremo l'Associazione Genitori, il Comitato Genitori e altre realtà che vogliamo mettersi a disposizione - fa sapere il primo cittadino - Il servizio funzionava bene prima dell'emergenza Covid che ci ha costretto come noto a sospenderlo, ora intendiamo ripartire grazie al supporto dei volontari".

Lasciare l'auto

E' così difficile e "sconveniente" portare i bambini a scuola a piedi? Per il sindaco, no. "Sono anche io un papà che porta il figlio a scuola. Le alternative all'arrivare a scuola con l'auto ci sono: questa mattina il parcheggio del cimitero era per tre quarti vuoto. Da lì passando per la nuova ciclabile di via XXIV Maggio sono un centinaio di metri a piedi. Lamentarsi del traffico per la scuola stando al volante dell'auto per arrivare fino a scuola ha poco senso. In questi anni come Amministrazione abbiamo investito molto per la mobilità dolce, e anche negli ultimi mesi per ciclabili e marciapiedi sicuri. Utilizziamo queste infrastrutture".

Verso le giornate senz'auto

Oltre al Pedibus e agli appelli, il Comune è al lavoro per un'altra iniziativa più "incisiva": delle giornate, con cadenza settimanale, in cui nelle strade per la scuola sarà interdetto il passaggio alle auto. "In queste 'Giornate ecologiche?  - spiega Premazzi - le scuole potranno essere raggiunte solo a piedi. Questo per promuovere la sana abitudine, che una volta era la normalità, ad accompagnare a piedi i figli a scuola. Così si vedranno subito i benefici di questa scelta anche al di fuori di quelle giornate: meno auto, meno traffico e più sicurezza per i pedoni".