Attualità
Cogliate

Premio Beato Talamoni della provincia di Monza: tra i vincitori anche un cogliatese

Cinque le medaglie. Oltre all'artista cogliatese, una sarà assegnata all'ambasciatore Attanasio, ucciso in Congo

Premio Beato Talamoni della provincia di Monza: tra i vincitori anche un cogliatese
Attualità Groane, 09 Ottobre 2021 ore 08:53

C’è anche un cogliatese tra i vincitori del Premio Beato Talamoni 2021, la massima benemerenza civica della Provincia di Monza e della Brianza.

Il cogliatese vincitore del Premio Beato Talamoni

Si tratta di Giovanni Ferrario, artista e docente universitario. Laureato in Filosofia, insegna Fenomenologia e critica d’Arte presso l’Università Cattolica di Milano. Studioso di critica delle arti visive e del rapporto tra estetica e arte contemporanea, ha realizzato negli anni diverse esposizioni di opere in Italia e all’estero, tra cui il MART di Rovereto, Palazzo delle Esposizioni di Roma, Museo Poldi Pezzoli di Milano, MA*GA di Gallarate, la Triennale di Milano, la Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli di Torino e il SMMoA Santa Monica Museum of Art (USA).

Le altre quattro medaglie

Sono cinque le medaglie del Premio che verranno consegnate quest’anno. Insieme a Ferrario, saranno premiati Luca Attanasio, l’Ambasciatore italiano originario di Limbiate ucciso in un agguato lo scorso mese di febbraio in CongoLuigi Moretti, imprenditore monzese, don Augusto Panzeri, responsabile della Caritas della zona di Monza e cappellano del carcere di Monza, il CADOM, l’associazione che sul territorio provinciale si occupa di prevenire e contrastare la violenza contro le donne.

Soddisfazione in paese

Soddisfazione per il riconoscimento ottenuto dall’artista cogliatese è stata espressa da Vincenzo Di Paolo, consigliere di Uniti per Cogliate e capogruppo in Consiglio Provinciale per la lista BrianzaReteComune:

“Sono felice che la Commissione provinciale abbia accettato la candidatura di Giovanni Ferrario – ha dichiarato Di Paolo – e desidero ringraziare anche i tanti concittadini che hanno voluto sottoscrivere la proposta. Ferrario rappresenta una generazione di artisti che emerge per la qualità e la particolarità del proprio lavoro, nel mondo dell’arte contemporanea. Spero che questo premio possa contribuire a far conoscere e dare la giusta visibilità all’attività e alle opere di Giovanni Ferrario in maniera più diffusa sul nostro territorio.”

La cerimonia di premiazione si terrà il prossimo 23 ottobre a Desio, presso la Palestra del Liceo Majorana che nell’occasione sarà intitolata alla memoria dell’Ambasciatore Luca Attanasio.