Attualità
Saronno

Luminarie a Saronno? Solo da lunedì

La comunicazione che l'installazione non sarebbe iniziata come da programma è arrivata mercoledì. Trovato un nuovo fornitore, installazioni da subito entro lunedì

Luminarie a Saronno? Solo da lunedì
Attualità Saronno, 10 Dicembre 2021 ore 13:35

L'installazione delle luminarie a Saronno sarebbe dovuta iniziare mercoledì 8 dicembre. A rovinare i piani (già in ritardo rispetto ai primi annunci) ci ha pensato il Covid. E ora le luci saranno montate in questi giorni, con un nuovo fornitore.

Luminarie a Saronno, lunedì finirà l'Odissea

Prima erano state assicurate per l'8 dicembre. Poi, per il fine settimana. Ora rischiano di non essere accese prima di lunedì, illuminando le strade cittadine solo per due settimane prima del Natale. L'ultima novità sulle luminarie a Saronno arriva in una nota congiunta firmata dal Distretto Urbano del Commercio, da Confcommercio Ascom Saronno e dall'Amministrazione e, certamente, solleverà nuove polemiche. Anche perchè a ritardare ulteriormente i programmi è stato un "imprevisto" che si sarebbe dovuto ormai mettere in conto: il Covid.

Così, mentre nei comuni di tutto il territorio le luminarie sono già accese, e sono state installate con largo anticipo, a Saronno si dovrà aspettare ancora.

La nota di Ascom, Duc e Amministrazione

"Il Distretto Urbano del Commercio di Saronno, Confcommercio Ascom Saronno e l’Amministrazione comunale hanno saputo solamente nel giorno stesso di installazione garantito (8 dicembre) dal fornitore incaricato che, a causa di una impossibilità sanitaria dovuto al COVID, le squadre di montaggio avrebbero ritardato il posizionamento dei filari luminosi in città oltre la metà del mese.

Non potendo accettare tale rimando nell’installazione, i Soci Fondatori che si sono impegnati economicamente a sostenere e realizzare il progetto hanno solertemente provveduto in seduta stante a cercare un nuovo fornitore il quale ha garantito l’installazione da subito ed entro lunedì sera.

L’installazione delle luminarie non subirà variazioni territoriali di copertura come da progetto iniziale".