Attualità

Le paure dei giovani: se ne parla con don Ivano Tagliabue

All’incontro – in programma venerdì 10 giugno alle 21 al castello – sono invitate le scuole cittadine, l’oratorio, le associazioni sportive, le realtà educative del territorio.

Le paure dei giovani: se ne parla con don Ivano Tagliabue
Attualità Valle Olona, 10 Giugno 2022 ore 12:00

La paura di diventare grandi. Di un futuro senza certezze, di fare le scelte giuste, di non trovare un percorso adeguato in questo mondo.

Le paure dei giovani: incontro a Fagnano Olona

E’ il tema, con particolare riferimento al sentire di giovani e adolescenti, che sarà affrontato dall’incontro pubblico organizzato nel cortile del castello dall’assessorato alle Politiche giovanili e che vedrà intervenire don Ivano Tagliabue, oggi padre spirituale del Biennio in Seminario a Venegono e dal 2004 al 2010 responsabile della pastorale giovanile a Fagnano, dove farà ritorno per parlare a quei ragazzi un tempo accompagnati e oggi cresciuti, in una serata di confronto e di dialogo aperta a tutti. L'incontro si terrà questa sera, venerdì, alle 21 al castello.

L'assessore Fantinati

«E’ un tema che avevo il desiderio di affrontare – spiega l’assessore alle Politiche giovanili Jacopo Fantinati – condiviso con il gruppo Idea Giovani che collabora all’evento, insieme alla Pro loco. E per il quale ho pensato subito a don Ivano come relatore, persona di grandissimo spessore umano che ricordiamo tutti con affetto. I contenuti sono suggeriti dall’epoca che viviamo: il contraccolpo della pandemia, il senso diffuso di solitudine, le scarse amicizie, la socialità ridotta sembrano aver colpito specialmente le fasce più giovani. E ora ci svegliamo con le immagini della guerra e un senso di incertezza del futuro incredibile». In questo contesto di paure è chiamato a dare punti fermi don Ivano Tagliabue, che risponderà agli spunti raccolti dal gruppo Idea Giovani e che sono stati affidati a Giacomo Rossi, 24enne fagnanese laureato in Lettere classiche e laureando in Scienze dell’antichità, moderatore dell’incontro al fianco del sacerdote. «Insieme analizzeranno il concetto di paura – anticipa Fantinati – attraverso le tematiche dell’angoscia, del fallimento e della solitudine. Nella convinzione che condivisione e dialogo, confronto e ampliamento della sfera relazionale possano aiutare ciascuno a comprendere meglio se stesso». All’incontro – in programma venerdì 10 giugno alle 21 al castello – sono invitate le scuole cittadine, l’oratorio, le associazioni sportive, le realtà educative del territorio.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter