Attualità
Turate

L'arte del presepe con materiali ecologici: Poletti racconta la sua passione diventata lavoro

Consulente legale, poi diventata mamma per a seconda volta ha deciso di cambiare vita: e ora racconta emozioni attraverso le sue creazioni

L'arte del presepe con materiali ecologici: Poletti racconta la sua passione diventata lavoro
Attualità Comasca, 25 Dicembre 2022 ore 08:00

Nate "per dare nuova vita a materiali che tutti ignorano", le sculture di Nicoletta Poletti, hobbista turatese, sono opere d’arte in piccola scala composte da materiali completamente ecologici e biologici come radici di ulivo, legni di mare, pietre, boccioli e piccoli frutti essiccati che rispecchiano cosa Nicoletta ha dentro di sé: la passione per i dettagli.

Un presepe per raccontare un'emozione

"Mi impegno sempre per fare qualcosa che esprima le mie emozioni, che faccia vedere cosa ho dentro", spiega riferendosi alle opere che più la caratterizzano: i presepi realizzati a mano con legni di mare e lucine, che le permettono di trasmettere l’atmosfera e il calore che vede all’interno delle persone, in particolare nel periodo natalizio.

Una passione diventata lavoro

Quello che oggi è il lavoro di Nicoletta è nato da una passione e una necessità:

"Prima facevo la consulente legale e viaggiavo spesso, ma dopo aver avuto la mia seconda figlia ho scelto di restare a casa per passare più tempo con la mia famiglia e così ho dato spazio alla vena artistica, che ho da sempre, e così ho iniziato a disegnare per poi passare a lavorare il legno".

Arte e artigianalità, non solo a Natale

Nicoletta Poletti non si occupa però esclusivamente di presepi: infatti nel corso dell’anno si dedica anche alle bomboniere e spesso le vengono commissionate piccole opere per occasioni speciali, proprio perché sono uniche nel loro genere.

"Per fare questo tipo di lavoro c’è bisogno di molta fantasia e originalità, non basta andare in un negozio e copiare quello che propone. Per questo motivo la mia più grande paura è arrivare in prossimità della stagione natalizia senza idee originali", rivela Nicoletta, che è però sempre fiduciosa nei confronti delle sue abilità creative e dei suoi più vari materiali naturali, a cui sa dare al meglio una seconda vita in modo da rendere sempre più originali le sue creazioni artistiche.

Tra i numerosi impegni prenatalizi, la turatese ha anche partecipato nelle scorse settimane al mercatino benefico organizzato dall’"Associazione Alberio" in Villa Scalabrino a Mozzate.

Seguici sui nostri canali