Attualità
Il confronto

La scuola De Amicis di Lomazzo in visita al Consiglio regionale

Il confronto con il Presidente Alessandro Fermi, l’esibizione musicale e una poesia.

La scuola De Amicis di Lomazzo in visita al Consiglio regionale
Attualità Comasca, 24 Febbraio 2022 ore 17:10

La necessità di incrementare la dotazione di mezzi pubblici green e la produzione di autoveicoli elettrici, che cosa si può fare per migliorare l’efficienza dei trasporti, quali misure è possibile mettere in campo per contenere l’aumento delle bollette del gas e della luce, aumentare la fruibilità di aree verdi e parchi come il Parco del Lura. Ma anche interrogativi su quando finalmente sarà possibile togliere le mascherine a scuola e tornare ad avere un compagno di banco, sulla possibilità di avere un contributo regionale per le visite di istruzione e sulla possibilità di aumentare il periodo dell’intervallo durante le lezioni scolastiche, unitamente alla richiesta di coinvolgere le scuole durante la cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali del 2026. Per concludere con i timori sul futuro lavorativo e occupazionale: riusciremo, da anziani, a ricevere la pensione? Sono alcune delle domande e dei temi posti questa mattina in Aula consiliare al Presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi dai ragazzi della classe 2E dell’Istituto Comprensivo “De Amicis” di Lomazzo.

La scuola De Amicis di Lomazzo in visita al Consiglio regionale

Con loro il Presidente Fermi si è intrattenuto dialogando e confrontandosi sulle aspettative di vita, incoraggiando e stimolando i ragazzi a essere protagonisti attivi nella comunità sociale del loro territorio di riferimento. Alcuni studenti hanno quindi ringraziato Alessandro Fermi per l’accoglienza esibendosi in una esibizione musicale all’interno dell’Aula consiliare, mentre la studentessa Lara Munaro ha letto una poesia dal titolo “Gratitudine” che recita così: “Ciò che conta nella vita non è vincere, ma la prima persona che chiami quando hai vinto. Quella persona che ti ha disegnato il sorriso con una semplice matita. Essere grati a quella persona così tanto, da mettere la propria felicità in una sola sua parola. Quell’anima che ti ha salvato da quel tutto, che in realtà era niente. Da ciò che pensavi fosse vita”.

Nella loro visita a Palazzo Pirelli i ragazzi sono stati accompagnati dalla professoressa Lorena Sinigaglia, responsabile del gruppo; erano presenti anche le professoresse Elisa Parenti, Samuela Romanò e l’educatore Luca Gariboldi. In collegamento da remoto è intervenuta la Dirigente scolastica Nicoletta Guzzetti, figlia di Giuseppe Guzzetti, già Presidente di Regione Lombardia dal 1979 al 1987. I ragazzi hanno quindi visitato Palazzo Pirelli apprendendo informazioni e curiosità sul Palazzo e sul funzionamento dell’attività legislativa regionale, ammirando infine dallo Spazio Belvedere del 31° piano il panorama su Milano e la Lombardia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter