Attualità
Riconoscimenti

Insubria nella top 90 delle giovani università del mondo

"Una netta crescita, che conferma le scelte di qualità del nostro ateneo, perseguite anche nel periodo di pandemia", ha commentato il rettore Angelo Tagliabue.

Insubria nella top 90 delle giovani università del mondo
Attualità Comasca, 15 Febbraio 2022 ore 15:21

L’Università dell'Insubria è tra le migliori giovani università del mondo: è 82esima nella classifica The Young University Ranking 2022, che ha preso in esame 790 atenei fondati da meno di cinquant’anni, ed è sesta tra le italiane. Nel 2021 l’Insubria era al 119esimo posto su 475; ora sono migliorati i punteggi in quasi tutte le aree, soprattutto per l’impatto delle citazioni scientifiche, dove si passa dai 74,9 punti del 2021 ai 90,7 attuali: 37esima posizione nella classifica.

Insubria nella top 90 delle giovani università del mondo

"Una netta crescita, che conferma le scelte di qualità del nostro ateneo, perseguite anche nel periodo di pandemia – commenta il rettore Angelo Tagliabue –, e dà luce al percorso di internazionalizzazione che è tra gli obiettivi primari del Piano strategico. Sono particolarmente orgoglioso dell’impatto delle nostre pubblicazioni scientifiche: siamo 37esimi tra le giovani università e 128esimi nel ranking globale. Significa che gli articoli dei nostri professori, e quindi il risultato della ricerca Insubria, hanno voce nella comunità scientifica internazionale, sanno confrontarsi e portano un contributo significativo di conoscenza".

Le prime tre posizioni del The Young University Ranking 2022 sono occupate rispettivamente da Paris Sciences et Lettres – PSL Research University Paris, Nanyang Technological University di Singapore, The Hong Kong University of Science and Technology. The Young University Ranking è una delle classifiche internazionali stilate dalla rivista britannica Times Higher Education. La tabella, pubblicata il 15 febbraio, analizza le performance di 790 università fondate da meno di 50 anni e si basa sugli stessi 13 indicatori di The World University Rankings, raggruppati in 5 aree con pesi differenti: insegnamento, ricerca (volume, reddito, reputazione), citazioni (influenza della ricerca), apertura internazionale (personale, studenti, ricerca) e trasferimento tecnologico. Un’ottima prestazione era stata registrata anche nel più ampio World University Rankings The Wur 2022, uscito lo scorso settembre, dove l’Insubria era nel gruppo 401-500 su 1662 atenei e, soprattutto, già si distingueva con la 128esima posizione assoluta per l’impatto delle citazioni scientifiche.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter