Attualità
il raduno

Gli alpini di Castellanza al raduno nazionale di Rimini

Una Adunata Nazionale speciale e partecipatissima.

Gli alpini di Castellanza al raduno nazionale di Rimini
Attualità Busto Arsizio, 11 Maggio 2022 ore 15:07

Dopo due anni di fermo per la pandemia, anche in questa edizione del 2022, il Gruppo Alpini di Castellanza e il sindaco Mirella Cerini unitamente ai Gruppi della Valle Olona e della Provincia di Varese con i loro Sindaci, hanno sfilato insieme alle decine di migliaia di penne nere che hanno gioiosamente invaso Rimini e San Marino, da ogni parte d’Italia e dell’estero.

Gli alpini di Castellanza al raduno nazionale di Rimini

Una Adunata Nazionale speciale e partecipatissima per tanti motivi. In questa 93esima edizione ricorreva infatti il 150esimo della nascita del Corpo Alpini, il centenario del primo raduno e della sezione Bolognese-Romagnola, nata per necessità nelle ultime batture della Grande Guerra, quando moltissimi soldati di montagna erano già caduti. Oltre 75mila penne nere sono passate davanti al Labaro dell’Associazione Nazionale Alpini e alla tribuna d’onore sul lungo mare di Rimini, sfilando in occasione proprio del 150°, con tutte le 18 bandiere di guerra (più una di istituto) dei reparti del Comando Truppe Alpine. La sfilata è stata la dimostrazione dell’incrollabilità e della forza dei valori di fratellanza, pace e solidarietà da sempre portati avanti dall’Associazione Nazionale Alpini. Decine gli striscioni portati in corteo dalle penne nere con messaggi positivi incentrati sul valore concreto e sullo spirito di servizio degli alpini.

“I gruppi alpini sono una realtà fondamentale anche per il nostro territorio – ha ricordato il Sindaco Cerini – una presenza di cui non potremmo mai fare a meno. Gli Alpini di Castellanza, ad esempio, durante il primo lockdown del 2020 hanno servito più di 5.000 pasti ai cittadini in difficoltà e per tutto il periodo della pandemia sono rimasti vicini all’amministrazione e ai cittadini. Era importante essere qui oggi, in questo momento di festa, per rendere loro omaggio e ringraziarli a nome di tutta la comunità” .

4 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter