Attualità
la serata

Venerdì serata astronomica e sociale all’Insubria per la Geonight 2022

I geografi e le geografe dell’Università dell’Insubria partecipano a Geonight 2022, la notte internazionale della Geografia che prevede eventi in contemporanea in tutto il mondo.

Venerdì serata astronomica e sociale all’Insubria per la Geonight 2022
Attualità Varese, 30 Marzo 2022 ore 11:48

L’evento di Insubria è in collaborazione con l’Osservatorio astronomico Schiaparelli e con il Comune di Varese; nel pomeriggio il Dipartimento di Scienze teoriche e applicate propone anche un incontro su biodiversità e cooperazione basato sulle ricerche dell’ateneo in Myanmar, Libano e Tanzania.

Venerdì serata astronomica e sociale all’Insubria per la Geonight 2022

"E quindi uscimmo a riveder le stelle»: con il simbolico verso finale dell’«Inferno" di Dante Alighieri, i geografi e le geografe dell’Università dell’Insubria partecipano a Geonight 2022, la notte internazionale della Geografia che prevede eventi in contemporanea in tutto il mondo. Venerdì 1° aprile è proposta una serata di geografia astronomica e sociale in collaborazione con l’Osservatorio astronomico Schiaparelli del Campo dei Fiori, il Dipartimento di Scienze teoriche e applicate (Dista), l’Associazione Italiana insegnanti di geografia (Aiig) di Varese, il corso di laurea in Storia e storie del mondo contemporaneo, con il patrocinio dell’Università degli Studi dell’Insubria e del Comune di Varese. L’appuntamento è nell’Aula Magna Granero-Porati di via Dunant 3 a Varese (Padiglione Lanzavecchia); è necessaria la prenotazione scrivendo a: geografia@uninsubria.it

«Ai piedi del massiccio di Campo dei Fiori, nel suggestivo Campus universitario di Bizzozero – spiega il professor Giuseppe Muti –, questo inedito gemellaggio fra la geografia terrestre e la geografia astronomica intende offrire una occasione di riflessione sulla storia e sulle storie della presenza umana nello spazio, ed anche una opportunità per riprendere la vita sociale dopo mesi di incertezza, come dichiara con malcelato ottimismo il titolo».

In prima serata focus sulla conquista umana dello spazio, con la proiezione commentata del film «The Dish» (Sitch, 2000) con l’introduzione e la discussione guidata dai tecnici dell’Osservatorio Astronomico Schiaparelli e dai docenti del corso di Storia e storie del mondo contemporaneo. In seconda serata è prevista un’osservazione astronomica pubblica, ovvero una diretta della volta celeste ripresa dai telescopi dell’Osservatorio Schiapparelli di Campo dei Fiori e proiettata sul maxischermo dell’aula magna «Granero-Porati» grazie al personale tecnico e informatico dell’Università dell’Insubria e dell’Osservatorio Astronomico.

Per l’Osservatorio Schiaparelli intervengono il presidente Luca Molinari e gli astronomi Luca Buzzi e Luca Ghirotto, oltre a Giuseppe Palumbo che è anche membro dell’Associazione nazionale insegnanti di geografia di Varese. Conduttore della serata, che si chiude con un piccolo rinfresco di socializzazione, lo storico e professore Antonio Orecchia.

Sempre il 1° aprile nell’Aula Magna Granero Porati, in via Dunant 3 a Varese, dalle 17 alle 19 è in programma anche un altro evento del Dipartimento di Scienze teoriche e applicate (Dista): «Accorciamo le Dista...nze. Dalla ricerca alla cooperazione: un sodalizio per la conservazione e la valorizzazione delle risorse ambientali», con aperitivo a base di prodotti tipici libanesi. L’incontro, coordinato dai professori Adriano Martinoli e Damiano Preatoni, è dedicato a natura, fauna e biodiversità in alcuni Paesi di grande importanza strategica per la tutela dell'ambiente come il Myanmar, il Libano e la Tanzania, dove da alcuni anni il Dista, in collaborazione con Istituto Oikos onlus, sta svolgendo ricerche sulla biodiversità e, nel contempo, sta operando con le popolazioni locali per incrementare la consapevolezza del valore delle risorse naturali e del loro utilizzo sostenibile.

Sito internet: https://www.geonight.net/e-quindi-uscimmo-a-riveder-le-stelle/

Evento Insubria: https://www.uninsubria.it/notte-geografia-2022

Per prenotazioni: geografia@uninsubria.it; o Qr-code riportato sulle locandine allegate.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter