Attualità
Groane

Corso antitruffa per anziani a Ceriano Laghetto

La prima regola è sempre la stessa: "Mai aprire agli sconosciuti". Ma ci sono tanti altri "trucchi" per evitare di incappare nella tela dei truffatori

Corso antitruffa per anziani a Ceriano Laghetto
Attualità Groane, 04 Dicembre 2022 ore 16:24

Dieci lezioni per un corso antitruffa rivolto agli anziani a Ceriano Laghetto.

Corso antitruffa per gli anziani a Ceriano

Partiranno a breve le lezioni del corso di formazione rivolto agli anziani per la prevenzione delle truffe a domicilio, per la strada e online. Il progetto messo a punto dall’Amministrazione comunale ha ottenuto un contributo regionale di 7960 euro sui 9950 euro di costo complessivo.

Giovedì scorso il piano delle lezioni è stato presentato durante una conferenza stampa in Villa Rita, alla presenza del sindaco Roberto Crippa, del vicesindaco Dante Cattaneo, degli Assessori Antonella Imperato e Romana Campi, del comandante della Tenenza Carabinieri di Cesano Maderno, ten. Sebastiano Ciancimino, del comandante della Polizia Locale, Claudio Cardea e del presidente del Centro diurno terza età Villa Rita, Antonio Grasso.

Le lezioni

Ad illustrare i contenuti del corso c’era il coordinatore del progetto, Enrico Perego, sovrintendente della Polizia provinciale di Monza e Brianza e istruttore tecnico di difesa personale. Saranno lezioni coinvolgenti ed interattive che andranno a valutare i diversi aspetti di un tentativo di truffa e raggiro, da quello psicologico a quello emotivo, da quello fisico, fino agli strumenti di prevenzione attiva e passiva, alla portata di tutti.

"Non aprite agli sconosciuti"

“La regola aurea è sempre quella di non aprire la casa a nessuna persona sconosciuta - hanno ribadito ancora una volta tutti i presenti - In caso di presenze sospette fuori dalla porta bisogna sempre chiedere aiuto a un parente, ad un vicino di casa o anche solo fare una telefonata di segnalazione a Polizia locale o carabinieri”.

I "trucchi" per difendersi

Ma ci sono poi degli accorgimenti che possono essere introdotti per aumentare il livello di sicurezza personale. Dai movimenti corretti da svolgere prima di affrontare uno sconosciuto che suona il campanello alle precauzioni da tenere anche quando la persona dovesse riuscire malauguratamente ad entrare in casa.

“In queste lezioni avremo la presenza di professionisti di diversi settori che sapranno dare indicazioni preziose agli anziani per saper reagire ai tentativi di raggiro e truffa che sono sempre di più e sempre più sofisticati”, ha spiegato Enrico Perego.

“Ringrazio il Centro Diurno della Terza Età di Villa Rita per la collaborazione nel progetto e la messa a disposizione della struttura ha aggiunto l’Assessore alla Sicurezza Dante Cattaneo - e invito tutti, ma in particolar modo, gli anziani a partecipare a questi incontri perché sappiamo che, al di là delle statistiche ufficiali, i tentativi di truffa sono in aumento e purtroppo spesso non vengono denunciati”.

“L’idea di questo progetto, presentatami da Enrico Perego, mi è subito piaciuta moltissimo, proprio perché ritengo che gli anziani siano, purtroppo, una delle prime categorie che viene presa di mira dai malviventi” - afferma l’Assessore Antonella Imperato. “Per questo motivo sono stata ben felice di metterlo in contatto con il personale e l’Amministrazione comunale, affinchè questo progetto diventasse realtà” – conclude l’Assessore.

“Raccomando a tutti gli anziani di trovare il modo di partecipare a questi incontri importantissimi e di fare il passaparola tra gli amici e conoscenti. Abbiamo previsto anche un servizio navetta per andare a prendere a casa chi ha difficoltà a spostarsi” -ha ricordato il sindaco Roberto Crippa.

Le lezioni saranno in tutto 10, circa una al mese a partire da dicembre, principalmente nella sede del Centro diurno in Villa Rita. Il calendario sarà comunicato nei prossimi giorni.

Seguici sui nostri canali