Attualità
Solidarietà

Coop Lombardia per il sociale: donati 6mila euro alla Caritas di Busto Arsizio

Attualità 14 Settembre 2022 ore 14:30

Un'iniziativa partita a febbraio, quella di Coop Lombardia, con la campagna solidale #CoopForUcraina che ha dato subito i suoi frutti, ma che ore sta continuando a riscuotere successo. E proprio ieri, martedì 13 settembre 2022, presso il market di viale Duca d'Aosta a Busto Arsizio la Coop, rappresentata dal suo presidente regionale Daniele Ferrè, ha consegnato 6mila euro alla Caritas di Busto Arsizio, rappresentata dal prevosto di Busto mons. Severino Pagani.

Coop Lombardia per il sociale: donati 6mila euro alla Caritas di Busto Arsizio

Coop Lombardia grazie al contributo di Soci, clienti e collaboratori ha raccolto per la campagna solidale #CoopForUcraina, l’iniziativa a supporto della popolazione in fuga dal proprio Paese in seguito all’aggressione russa, complessivamente 130.039 euro, a cui si sono aggiunte le 62.544 tonnellate di merce della raccolta solidale “Dona La Spesa – emergenza Ucraina”. Nella prima fase di #CoopForUcraina – sono stati sostenuti, insieme alle altre Cooperative di Consumatori UNHCR, la Comunità di Sant’Egidio e Medici Senza Frontiere nei loro progetti per l’accoglienza dei profughi nei paesi confinanti con l’Ucraina – sono stati raccolti 75.650 euro alle casse dei 92 punti vendita, tramite card solidali e scarico punti.

Nella seconda fase, Coop ha rivolto il suo sostegno alle associazioni che hanno ricevuto e aiutato i profughi giunti in Lombardia, in particolare: Caritas Busto Arsizio e Aubam Busto Arsizio, Emergency, Terre des Hommes, Ucraina Più Milano Aps, Soleterre Onlus e Caritas Ambrosiana. Queste realtà sono le destinatarie dei fondi raccolti tramite diverse iniziative solidali, proseguite fino a metà giugno. E proprio ieri la Caritas di Busto Arsizio ha ricevuto 6mila euro per aiutare i profughi arrivati sul territorio.

Il commento di Daniele Ferrè

"Questa seconda tappa è un sostegno alle associazioni locali che sostengono le famiglie ucraine che sono venute qui negli ultimi mesi per sfuggire dalla guerra. La peculiarità di questa iniziativa è che i clienti di questo negozio e i dipendenti, che hanno offerto il corrispettivo di un'ora del loro lavoro, hanno creato la base. Coop poi ha raddoppiato questa cifra e siamo arrivati a 6mila euro di donazione".

Il commento del mon. Severino Pagani

"Abbiamo ricevuto un sostegno notevole direttamente indirizzato alle persone più bisognose. Quando riceviamo dai diversi enti aiuti in denaro o in generi alimentari di prima necessità li facciamo entrare nella nostra rete cercando non di redistribuirli in maniera indistinta, ma cercando di conoscere le persone, di avere un minimo di conoscenza della loro situazione, della loro storia, e a seconda delle necessità distribuiamo generi alimentari o compriamo con il denaro generi alimentari che servono loro".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter