Attualità
Varese

Boom di iscrizioni al Ferraris, Provincia e Comune al lavoro per una soluzione

Si cercano nuovi spazi per soddisfare tutte le richieste

Boom di iscrizioni al Ferraris, Provincia e Comune al lavoro per una soluzione
Attualità Varese, 24 Febbraio 2022 ore 14:25

L’alto numero di iscrizioni al Liceo Scientifico Galileo Ferraris, 363 domande di iscrizione alle classi prime, richiede attenzione e cooperazione da parte di tutti gli Enti coinvolti.

Boom di iscrizioni al Ferraris, si cerca una soluzione per tutti

La Provincia di Varese sta seguendo da vicino la vicenda, monitorando la situazione e valutando diverse soluzioni che possano rispondere positivamente alla richiesta dei ragazzi di potersi iscrivere al liceo scientifico varesino.

Il tutto in sinergia con il Comune di Varese, il dirigente scolastico e il Consigliere Provinciale con delega all’edilizia scolastica Enrico Vettori in quanto è nostro impegno e dovere, in qualità di Istituzioni, collaborare per soddisfare le aspettative di vita e formazione delle generazioni future.

“Avevamo già aperto ad inizio settimana un tavolo di discussione con l’Amministrazione Comunale in Villa Recalcati – ha dichiarato Enrico Vettori, Consigliere Provinciale con delega all’edilizia scolastica – per trovare possibili soluzioni e abbiamo condiviso le tante e diverse visioni del problema per impostare una strategia. Abbiamo raccolto le istanze del Comune di Varese rispetto alla scuola Salvemini e capiremo, in collaborazione con il Comune stesso e il Provveditorato, la modalità più idonea per andare incontro alle esigenze dei nostri ragazzi”.

La ricerca di nuovi spazi, gli interventi alla scuola Salvemini e la destinazione d’uso delle sue aule sono tra i temi che l’Amministrazione provinciale sta valutando in termini di sostenibilità necessariamente sviluppata in un’ottica trasversale sull’intero territorio per far fronte a tutte le richieste di iscrizione e accogliere le varie esigenze dei ragazzi e delle loro famiglie.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter