Attualità
Ambiente

A Saronno arrivano i contenitori per gli oli esausti

Guai a gettarlo nel lavandino: l'olio utilizzato è altamente inquinante ma anche una risorsa se avviato a smaltimento. E a Saronno, arrivano dei contenitori ad hoc per non "perderlo"

A Saronno arrivano i contenitori per gli oli esausti
Attualità Saronno, 19 Ottobre 2021 ore 16:10

Da sabato 23 ottobre, fino ad esaurimento scorte, ogni sabato mattina dalle 8 alle 12, presso il centro raccolta rifiuti di via Milano gli operatori di Econord spa distribuiranno ai cittadini residenti i contenitori per la raccolta degli oli e grassi alimentari esausti.

Grassi e oli esausti, contenitori in arrivo per la raccolta a casa

Il conferimento degli oli e grassi vegetali ed animali esausti, ovvero del residuo dei fritti, degli oli contenuti nelle scatole di tonno, oli scaduti, ecc. avviene direttamente al centro raccolta saronnese che dispone dell’autorizzazione del Consorzio Nazionale degli Oli Esausti (CONOE).

Al fine di rendere più efficiente e semplice la raccolta domestica da parte dei cittadini, l’Amministrazione ha pensato di fornire gratuitamente tramite Econord taniche da 2,5 litri ad uso domestico, in materiale riciclabile e dotate di una grande imboccatura e retino per trattenere i residui.

E’ partita anche una campagna di sensibilizzazione attraverso informazioni, manifesti e volantini, che spiegano la necessità di effettuare questa raccolta differenziata per gli oli.

“Questo tipo di rifiuti, che in nessun caso può essere gettato nella raccolta indifferenziata o peggio negli scarichi domestici, perché particolarmente inquinante, costituisce una risorsa utilizzata sia nella produzione di energia elettrica e termica, che nella produzione di biodiesel – commenta l’assessore all’Ambiente Franco Casali – ed è quindi importante non buttarla ma riciclarla. La quantità annua di questi rifiuti raccolta a Saronno è di circa 7.000 kg, pari allo 0,04% sul totale dei rifiuti urbani”.