Attualità
A Saronno

"A colpi di pedali" presentata l'anteprima del trailer

Silighini presenta il trailer di "A colpi di pedali", secondo capitolo del biopic per Amazon Prime video dedicato a Gianfranco Librandi.

"A colpi di pedali" presentata l'anteprima del trailer
Attualità Saronno, 13 Aprile 2022 ore 16:44

Presentato al Cinema Prealpi di Saronno in anteprima alla presenza del cast, della crew, dell'assessore Gabriele Musarò e della vice sindaco Laura Succi che ha portato il saluto dell'intera giunta e del Sindaco, il trailer di "A colpi di pedali" il secondo capitolo della trilogia diretta da Luciano Silighini Garagnani e dedicata all'On. Gianfranco Librandi interpretato da Marco Mainini, Sara Federico, Francesca La Gala, Jessica Bauccio e Paolo Riva distribuito dalla "30 holding" e prodotto da "The Silighini Company" e "LSG Productions" entrambe ditte di Silighini.

"A colpi di pedali" presentata l'anteprima del trailer

"Il secondo capitolo racconta l'elezione di Gianfranco alla Camera dei Deputati e tutti i suoi sforzi per creare un'alternativa liberale ed europeista all'interno del Parlamento. Vedremo i protagonisti della storia recente del nostro paese ma anche figure misteriose che nell'ombra del palazzo cercando di tirare le fila" racconta il regista che tra qualche giorno tornerà sul set per l'inizio delle riprese del terzo e ultimo capitolo dal titolo "Non ti fermare mai".

"La premiere sarà a maggio durante il Festival del cinema di Cannes. Sono accreditato ufficialmente al festival e al mercato del cinema e sono certo che organizzeremo una bella festa per il lancio del film come abbiamo fatto a settembre a Venezia" continua Silighini "da quando è nata la Saronno Film Commission, creata da me e dall'amico e prezioso collaboratore Ivan Brusa, sono una decina i film girati in città ma questa trilogia per Amazon è la prima interamente girata a Saronno e incentrata su un saronnese che tanto fa per la nostra città. Tutto è iniziato da una corsa in bicicletta di una bambino povero e il fatto che a distanza di 50 anni l'azienda di quel bambino diventato un grande uomo, la TCI, oggi sia lo sponsor della nazionale di ciclismo, mi sembra come una chiusura naturale del cerchio e un grande messaggio: non bisogna arrendersi mai" conclude il regista.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter