Tradate

Un successo l'incontro in Frera col Jacopo Veneziani il nuovo volto della "divulgazione artistica"

Nell'ambito del festival dei Mulini letterari: il giovane dottorando alla Sorbona di Parigi ha conquistato gli oltre 150 spettatori

Un successo l'incontro in Frera col Jacopo Veneziani il nuovo volto della "divulgazione artistica"
Altro Tradate, 14 Giugno 2021 ore 11:49

 

 

Tutto esaurito in Frera per Jacopo Veneziani che giovedì davanti a 150 spettatori ( rigorosamente distanziati) ha presentato e conquistato tutti con  la sua opera "Simmetrie. Osservare l’arte di ieri con lo sguardo di oggi".

Tutto esaurito in Frera per Jacopo Veneziani

 

Grande successo per la serata con Jacopo Veneziani giovane dottorando in storia dell'Arte alla Sorbona di Parigi e nuovo volto della divulgazione artistica. L'iniziativa è  inserito nell'ambito del festival Letterario diffuso della valle dei Mulini, un'iniziativa coordinata da Silvia Borella di Malnate promossa per rilanciare le 46 biblioteche dopo la pandemia.  La biblioteca Frera con Sara Bianchi e l'assessorato alla cultura guidato da Erika Martegani hanno voluto puntare su un personaggio di primo piano invitando appuntato Jacopo Veneziani.  Un esordio di grande successo. Dopo la pausa estiva la Frera riaprirà i battenti al grande pubblico con una serata dedicata al Premio Chiara e sicuramente non mancherà di regalarci sorprese con ospiti d'eccezione.

Chi è Jacopo Veneziani

3 foto Sfoglia la gallery

La Biblioteca Frera, nell’ambito del Festival mulini letterari, ha ospitato Jacopo Veneziani,  giovane professore e dottorando in Storia dell’Arte alla Sorbona di Parigi, nuovo volto della “divulgazione artistica”. Il 25enne cresciuto sulle colline piacentine si sta facendo strada come dovulgatore d'arte "social" . Nel 2015 ha aperto un profilo Twitter e dal 2017  ( con oltre 25 mila follower) ogni giorno pubblica un tweet con l'hashtag #divulgo per condividere beni culturali italiani o opere e artisti poco noti ai più. Dall’ottobre 2020, è protagonista di una  rubrica settimanale dedicata alla storia dell’arte nel programma Le parole della settimana, condotto da Massimo Gramellini su Rai Tre. È intervenuto a Sapiens – Un solo pianeta (Rai Tre) ed è stato giurato dell’ultima edizione de Il Borgo dei Borghi (Rai Tre).Ha pubblicato nel 2020 #Divulgo. Le storie della storia dell’arte (Rizzoli), un viaggio attraverso sette secoli di storia della pittura – dal Duecento all’Ottocento – alla scoperta di dettagli spesso non immediatamente visibili con tanto di lancio da Fabio Fazio alla trasmissione “Che Tempo che Fa”.

E’ in libreria dall’aprile 2021, il suo Simmetrie. Osservare l’arte di ieri con lo sguardo di oggi (Rizzoli), un volume che svela cosa leghi artisti lontani nel tempo, come Pollock e Masaccio, Magritte e Vermeer o ancora Rothko e Friedrich.

 

 

 Prossimi appuntamenti del Festival letterario diffuso Valle dei mulini

Il 20 giugno a Cantello "La bellezza ch'io vidi.. quando la bellezza sta negli occhi di chi guarda". In occasione del 700esimo anniversario  delle morte di Dante  il disegnatore e fumettista Tommaso Bianchi sarà ospite con un workshop dal titolo: “La bellezza ch’io vidi…”  quando la bellezza sta negli occhi di chi guarda – che si terrà domenica 20 giugno  alle 16 presso l’Antico Cascinale Lombardo.

Seguiranno altri due appuntamenti: