Altro
Valle Olona

Sala Rotondi, via al progetto per sostituire il sistema di raffrescamento

Il macchinario, già da tempo non correttamente funzionante, verrà di fatto sostituito con altro, ad alta efficienza energetica.

Sala Rotondi, via al progetto per sostituire il sistema di raffrescamento
Altro Valle Olona, 14 Gennaio 2023 ore 12:00

E' stato approvato, lo scorso 29 dicembre, il progetto per la sostituzione del sistema di raffrescamento nella Sala Rotonda di Via Bettinelli.

Sala Rotondi,  via ai lavori per il raffrescamento

L’Amministrazione comunale ha  deliberato, nell’ambito dei diversi lavori diretti alla manutenzione straordinaria degli immobili comunali, di effettuare decisive migliorìe anche nell’ex Capannina, sede di molti eventi a carattere aggregativo delle associazioni del territorio.

In particolare, è stato approvato il progetto per la sostituzione della macchina dell’impianto di raffrescamento esistente. Il macchinario, già da tempo non correttamente funzionante, verrà di fatto sostituito con altro, ad alta efficienza energetica.

Il sindaco: "Individuato un progetto che risolvesse il problema"

Il sistema di raffrescamento della Sala Rotonda non funziona correttamente da tempo, e ciò ha creato diversi disagi agli utenti “ – dichiara il Sindaco Mirella Cerini. – “ Come Amministrazione Comunale, abbiamo ritenuto necessario permettere al meglio la fruizione di un importante luogo di aggregazione sociale, oltre che sede di realtà associative, come la nostra ex Capannina. Abbiamo quindi individuato un progetto che risolvesse in modo definitivo il problema per i suoi fruitori, garantendo al contempo un maggiore contenimento dei costi, grazie alle nuove tecnologie ad alto efficientamento, che consentono la minore dispersione di energia.

La spesa, che sarà di circa 70 mila euro Iva compresa, anche per questi lavori di manutenzione straordinaria, così come per quelli previsti per la scuola elementare E. De Amicis e per la palestra delle scuole medie L. Da Vinci, verrà finanziata con mezzi propri, grazie ad un avanzo di amministrazione ed oneri di urbanizzazione.

Seguici sui nostri canali