Varese

Prende a stampellate un clochard, 35enne arrestato per tentato omicidio

L'autore dell'aggressione, avvenuta a Varese mercoledì sera, è un altro disperato con problemi psichiatrici e di dipendenza. La vittima, ricoverata in rianimazione, era stata derubata qualche ora prima da un altro senzatetto.

Prende a stampellate un clochard, 35enne arrestato per tentato omicidio
Altro Varese, 28 Agosto 2021 ore 16:21

L'autore dell'aggressione, avvenuta a Varese mercoledì sera, è un altro disperato con problemi psichiatrici e di dipendenza. La vittima, ricoverata in rianimazione, era stata derubata qualche ora prima da un altro senzatetto.

 

 

La Polizia di Stato di Varese dopo un'accurata indagine è risalita all'autore della violenta aggressione ad un clochard di 56 anni verificatasi mercoledì notte sotto i portici di piazzale Trento Trieste a Varese. Si tratta di C.M. un 35enne italiano residente in provincia di Varese arrestato per tentato omicidio.

Prende a stampellate un clochard, arrestato per tentato omicidio

 

Ieri sera la Polizia di Stato ha arrestato per tentato omicidio il 35enne italiano residente in provincia di Varese che a seguito di  di tempestive ed efficaci indagini è stato individuato come  l’aggressore del clochard rinvenuto la notte di mercoledì, intorno alle ore 3:30, riverso a terra in una pozza di sangue, sotto i portici di piazzale Trieste a Varese.

L’autore - C. M., italiano 35 enne residente in provincia di Varese, pluripregiudicato per reati contro la persona, il patrimonio, affetto da malattia psichiatrica e abituale assuntore di sostanze stupefacenti - è stato sottoposto a provvedimento di fermo di indiziato di delitto emesso dal PM della Procura di Varese, dr. Dalla Palma, titolare delle indagini. Dovrà rispondere di tentato omicidio.

 La brutale aggressione sotto i portici di piazzale Trieste a Varese

 

Dalla ricostruzione effettuata dalla Squadra Mobile della Questura di Varese, coordinata dalla locale Procura, è emerso che la vittima, un clochard di 56 anni che da alcuni mesi vive su un camper a Varese unitamente alla moglie e a uno dei figli ed è solito chiedere l’elemosina nei pressi di dove è stato aggredito, mercoledì notte ha trascorso del tempo  con l' arrestato, finchè i due hanno verosimilmente litigato per ignoti motivi e il clochard è stato attinto alla testa da diversi colpi sferrati da C.M. utilizzando la stampella che aveva il clochard 56enne.  L'uomo, di origine bosniaca e anch'egli pregiudicato, è  stato soccorso e condotto nel reparto di rianimazione e per le numerose fratture riportate in testa è stato  sottoposto ad un delicato intervento chirurgico.

L'intervento risolutivo della Polizia di Stato Varese

 

Prima dell'aggressione il clochard era stato derubato  mentre dormiva

Il clochard ferito, tra l’altro, poco prima dell'aggressione mentre si trovava già sotto i portici indicati, era stato derubato dei suoi effetti personali da parte di un terzo soggetto, che gli agenti della Polizia di Stato  hanno poi individuato. Si tratta di  J. L. - 27enne marocchino pluripregiudicato, in Italia senza fissa dimora, tossicodipendente e alcolizzato - che gli aveva sottratto ciò di cui la vittima era in possesso probabilmente approfittando di un momento in cui stava dormendo.