Tradate

La deruba dopo aver fatto sesso, inseguito e preso

Temeva che la moglie scoprisse il tradimento e le ruba il cellulare. I carabinieri di Tradate lo denunciano per furto. Deferita all’autorità giudiziaria anche la donna cinese, era clandestina.

La deruba dopo aver fatto sesso, inseguito e preso
Tradate, 04 Febbraio 2020 ore 20:52

 

 

 

Deruba una cinese dopo aver fatto sesso, inseguito da un cittadino viene acciuffato e denunciato per furto dai carabinieri di Tradate. Temeva che la moglie scoprisse il tradimento. Denunciata anche la donna,  sprovvista di documenti e irregolare sul territorio italiano.

Le scippa il cellulare dopo aver fatto sesso

 

Mattinata movimenta quella di domenica mattina in pieno centro a Tradate. Un uomo residente nel Gallaratese aveva risposto a un annuncio pubblicato su un sito di incontri hard e si era presentato in un appartamento nei pressi di corso Bernacchi per incontrarsi con una donna di origine cinese. Dopo aver fatto sesso l’uomo sarebbe stato assalito dal rimorso e dalla paura che quella scappatella potesse venire all’orecchio della moglie. E così prima di lasciare l’appartamento ha pensato bene di cancellare ogni prova scippandole il cellulare.

Inseguito da un cittadino

Mentre l’uomo tentava di scappare, la derubata è uscita in strada, ancora scalza, e si è messa a gridare catturando l’attenzione dei passanti che vista la bella giornata di sole passeggiavano per il centro. Le urla disperata sono state raccolte da un cittadino che, senza esitazione, ha inseguito il focoso amante allertando le forze dell’ordine.

I carabinieri acciuffano il ladro- amante

In forze intervengono le pattuglie dei carabinieri della tenenza di Tradate che dopo un rocambolesco inseguimento bloccano l’uomo all’ingresso di Abbiate. Condotto in caserma è stato denunciato per furto e possesso di armi improprie, aveva con sé un coltellino. L’uomo, a sua discolpa, avrebbe ammesso ai militari di aver commesso il furto per paura di essere scoperto dalla moglie, perché l’aveva ingenuamente contattata con il cellulare personale.

Denunciata anche la cinese

Sono subito scattate le indagini e i carabinieri si sono presentati alla porta della cinese, che inizialmente forse spaventata non ha aperto. Alla fine sono riusciti ad entrare e a identificare la giovane donna, era clandestina ed è stata denunciata perché sprovvista di documenti validi per il soggiorno in Italia. Stando alle prime indiscrezioni la donna avrebbe però negato di aver consumato un rapporto sessuale con quell’uomo.