Il sindaco di Tradate vaccinato contro il Covid: “Sto bene”

Lunedì è partita la campagna vaccinale anche al Galmarini per il personale dipendente, ma anche per i medici di medicina generale e i pediatri in libera scelta . Oggi, giorno dell'Epifania è stato il turno del dottor Bascialla.

Il sindaco di Tradate vaccinato contro il Covid: “Sto bene”
Altro 06 Gennaio 2021 ore 21:18

 

Al sindaco di Tradate oggi, giorno dell’Epifania, è stata somministrata la prima dose del vaccino anti Covid all’ospedale Galmarini. “Ad otto ore dalla somministrazione non ho avuto alcun effetto collaterale”, afferma Giuseppe Bascialla, medico di base e primo cittadino.

Prima dose del vaccino Pfizer per il sindaco

Il sindaco di Tradate Giuseppe Bascialla:

“Vaccino Covid 19, oggi è stato il mio turno. Come medico operante sul territorio, sono stato convocato dal nostro ospedale Galmarini per essere sottoposto alla somministrazione della prima dose del vaccino. Tutto si è svolto tranquillamente e posso affermare, ad otto ore dalla piccola iniezione, che non ho avuto alcun effetto collaterale”.

Campagna vaccinale al Galmarini

Il 27 dicembre  era partita all’ospedale di  Varese dove erano arrivate 4 mila dosi di vaccino per l’avviso della prima fase della campagna dedicata al personale in servizio in azienda, ma anche medici di medicina generale e pediatri di libera scelta, guardia medica, i dipendenti di Ats Insubria e volontari impegnati nelle associazioni di soccorso e le Rsa del territorio. I primi a ricevere il farmaco sono stati gli operatori in servizio nei reparti Covid e nei pronto soccorso. L’Asst Sette Laghi prevede 360 vaccinazione a giorno, numero destinato ad aumentare.  Ottima la risposta del personale dipendente dell’azienda  che ha manifestato la propria volontà di vaccinarsi. E lunedì anche al Galmarini è iniziata al poliambulatorio la campagna vaccinale che non si è interrotta nemmeno nel giorno dell’Epifania.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità