Altro
Uboldo

Gioilleria Bernardi e Turconi 1928 ecco le due nuove attività storiche

Sono due pilastri del commercio uboldese e portano avanti la tradizione di famiglia

Gioilleria Bernardi e Turconi 1928 ecco le due nuove attività storiche
Altro Saronno, 01 Novembre 2021 ore 08:50

Sono due pilastri del commercio uboldese e si trovano a pochi metri di distanza. Si tratta della Gioilleria Bernardi di piazza San Giovanni e del negozio Turconi 1928 di via Roma che nei giorni scorsi hanno ricevuto il riconoscimento «Attività storica» dalla Regione.

Due nuove attività storiche a Uboldo

«Siamo veramente lieti di aver ricevuto questo riconoscimento frutto di tanti anni di dedizione tramandati di generazione in generazione - hanno detto i titolari della Gioielleria Bernardi - Dal 1962 siamo al servizio della clientela grazie all’impegno di una conduzione familiare che garantisce cortesia e professionalità selezionando prodotti di tendenza e qualità».


Alla fine degli anni '70 e precisamente nel 1978, Luigi e Giglietta Bernardi rilevarono l'attività di un collega loro amico, nell'intento di migliorare l'iniziale progetto commerciale, fondando così la Gioielleria Bernardi a Uboldo. Dai primi anni '80, si è affiancato all'attività di famiglia il primogenito, che ha contribuito ad alimentare quell'energia necessaria a superare il passaggio dal gusto classico orologiero di quegli anni, all'evoluzione tecnologica orologeria di quel tempo.
A dirigere l’attività ora c’è Michele Angelo Bernardi che prosegue nel percorso tracciato dall’ideatore «nonno Michele».
Oggi il titolare può contare sulla collaborazione della sorella Renza, della moglie Stefania e del figlio gemmologo Emanuele : insieme con sinergia, competenza e formazione si dedicano ogni giorno a soddisfare e consigliare i clienti nei loro acquisti.

Turconi, marchio storico della zona

A ricevere il riconoscimento è stata anche l’attività della famiglia Turconi, un marchio storico della zona, un punto di riferimento per la provincia di Varese per quanto riguarda le calzature, la pelletteria e l’abbigliamento sportivo.


A fondare l’attività nel 1928 fu Achille Virginio Turconi che diede vita a un negozio di calzolaio in via Vittorio Emanuele, sempre a Uboldo. Alla sua morte a prendere le redini dell’attività fu la moglie Oliva Rosa, a cui subentrò successivamente negli anni ‘50 il figlio Luigi, a cui va dato il merito di aver ampliato il negozio inserendo anche anche la vendita di scarpe, articoli di valigeria e pelletteria. Insomma una vera e propria attività di famiglia. E proprio all’interno del negozio è cresciuto l’attuale proprietario, Achille Virginio, nipote del fondatore, che oggi porta avanti l’impresa insieme alla moglie Maria. «Un riconoscimento importante e che ci rende orgogliosi e che ho voluto dedicare a mio padre Luigi. E’ da lui che ho imparato questo mestiere - ha detto - Sono fiero di portare il nome di mio nonno. Nel corso degli anni abbiamo sempre lavorato con passione anche superando momenti difficili, ma abbiamo resistito, il negozio si è ristretto, da sei vetrine sono infatti passato a quattro, anche perché due le ho cedute a mio figlio Andrea che ha intrapreso un’altra attività. Lavora infatti come podologo e presto farò lo stesso per mia figlia Valeria, che è pronta per intraprendere la professione di biologa nutrizionista».