Altro
Locate Varesino

E’ nata Winky, l’App che ti permette di «andare in fiducia»

Un aiuto per piccole e medie imprese per ripartire. A crearla il locatese Federico Manzoni

E’ nata Winky, l’App che ti permette di «andare in fiducia»
Altro Comasca, 16 Ottobre 2021 ore 15:27

 

 

"Vai in fiducia" la nuova App Windky creata dal giovane Federico Manzoni per ricevere consigli utili da amici e persone di fiducia su ristoranti, parrucchieri, meccanici, attività in genere.

"Vai in fiducia!" la nuova App di Manzoni

 

Federico Manzoni, giovane di origini locatesi, ha creato una nuova app che si basa sul passaparola in merito a svariate aziende ed esercizi pubblici. Ristoranti, parrucchieri e meccanici sono solo degli esempi di attività su cui potrete ricevere consigli utili dai vostri amici e persone di fiducia. Infatti: «É proprio questa l’innovazione rispetto ad altre app che si basano su opinioni spesso contrastanti e talvolta inaffidabili di sconosciuti», afferma Federico che ha fatto del motto «Vai in fiducia!» lo slogan rappresentativo dell’app. Winky è semplice da usare e molto immediata: si collega a tutti i sistemi operativi, social, e-mail, what’s up, quindi, chi ne usufruisce potrà immediatamente segnalare un’attività ai propri amici e contatti e beneficiare di una serie di vantaggi; questi bonus e premi, come ad esempio, una cena gratis nel proprio ristorante preferito, si otterranno effettuando un certo numero di segnalazioni, dando poi la possibilità anche agli amici di ottenere vantaggi a loro volta. Un «do ut des» a tutti gli effetti tra clienti e aziende segnalate, che godranno entrambi di considerevoli profitti.

 Idea nata per far aiutare  le imprese nella ripartenza

Ma Federico rivela un’altra importante novità sulla sicurezza e sulla personalizzazione dell’app: «Si tratta del primo passaparola digitalizzato tramite QR code»; già, perché sia per segnalatori che per segnalati, si genererà ogni volta un codice elettronico personale che ognuno potrà presentare presso l’esercizio scelto, per usufruire dei bonus. L’idea è nata soprattutto per aiutare le piccole e medie imprese a ripartire e rialzarsi dopo questo periodo difficile e lavora per cercare di ricreare una clientela abituale incrementandola esponenzialmente, fidelizzando nuovi avventori. Il brevetto del progetto è stato depositato proprio in questi giorni presso l’Onu a sviluppo e supporto dell’economia. Il costo dell’app? Per i privati è del tutto gratuita, mentre per le aziende sarà di 25 euro l’anno; un prezzo assolutamente accettabile per un investimento che verrà abbondantemente ripagato dalla crescita dell’attività. Sono già presenti le versioni in italiano e in inglese dell’applicazione e sono in corso i lavori per tradurla in altre cinque lingue! Non resta che scaricare Winky, sfruttare i suoi vantaggi e acquistare i propri beni «in fiducia». Info sul sito www.winkyapp.it.