Menu
Cerca
La storia

Dopo oltre vent’anni chiude il Caffé Bistrot

Il saluto dei titolari del locale: «Castiglione è stata per noi una famiglia»

Dopo oltre vent’anni chiude il Caffé Bistrot
Altro Tradate, 04 Aprile 2021 ore 12:00

Si conclude la storia del Bar Bistrot. Il locale situato in piazza Garibaldi nel centro storico ha infatti abbassato in modo definitivo la serranda.

Dopo oltre 20 anni abbassano le serrande

Ulisse Buzzi, che insieme alla moglie Maddalena portava avanti l’attività da ormai 22 anni, ha deciso di cedere la gestione dello storico locale e godersi la meritata pensione: «Dopo tanti anni di lavoro era giusto anche per me dedicarmi un po’ di riposo e vivermi la mia pensione», spiega Ulisse che aggiunge: «Io e mia moglie tra l’altro non siamo di Castiglione Olona e abito a ben 20 chilometri di distanza che iniziavano a farsi sentire. Inoltre questo ultimo anno, in cui l’emergenza sanitaria ci ha tolto i tanti turisti e visitatori nel borgo mi ha fatto decidere di lasciare il bar e godermi la pensione».

Castiglione sempre nel cuore di Ulisse e Maddalena

Gli anni nel cuore pulsante del borgo resteranno però per sempre impressi nel cuore di Ulisse e della moglie: «Castiglione Olona e i suoi cittadini sono nel mio cuore, ormai per me sono una famiglia. Soprattutto con i miei clienti e con i residenti del centro storico si è creato un rapporto bellissimo e sicuramente non mancherà occasione di ritrovarci».
Anche l’Amministrazione comunale, in particolare il sindaco Giancarlo Frigeri, ha voluto omaggiare con una visita prima della chiusura, i due coniugi che per più di 20 anni hanno gestito il bar Bistrot: «A nome mio e di tutta l’Amministrazione comunale, nonché dei cittadini, un particolare ringraziamento ad Ulisse e Maddalena per l’impegno e la professionalità dimostrati nel lavoro svolto in questi anni, soprattutto in questo ultimo periodo difficile per tutti noi».

Si chiude un’epoca 

Si chiude così un’epoca, il bar Bistrot fu infatti aperto in piazza Garibaldi nel 1907 e nel corso del secolo si sono succeduti diversi proprietari. Proprio all’interno del locale, i clienti potevano scoprire la storia dell’antico bar attraverso immagini e fotografie che testimoniano il passare degli anni e i cambiamenti avvenuti nel centro storico. La cura e la passione di Ulisse e della moglie per il loro bar, ha permesso all’attività di resistere in questo ultimo ventennio e continuare ad essere un punto di riferimento importante nel borgo: «Ulisse e Maddalena sono diventati a tutti gli effetti dei nostri concittadini», ha commentato il vicesindaco Paolo Guerra che ha poi voluto rivolgere alla coppia parole di riconoscimento: «In questi anni hanno svolto il loro ruolo in maniera impeccabile, si sono integrati nel tessuto sociale e anche nei momenti di difficoltà si sono sempre resi disponibili ad offrire anche servizi aggiuntivi per venire incontro alle esigenze di tutti. Tra i loro servizi c’era anche quello di tabaccheria e trovandosi vicino al municipio, tutte le amministrazioni si sono sempre rivolte al Bistrot per acquistare marche da bollo instaurando un rapporto speciale. Erano un punto di riferimento e a loro va tutto il nostro ringraziamento»..
Il centro storico non rimarrà però senza un’anima pulsante perché al posto del Bar Bistrot, come anticipato proprio da Ulisse, aprirà presto una nuova attività: «Ho trovato una persona davvero in gamba e con un bellissimo progetto a cui lasciare il mio locale».

Comincia una nuova avventura

Sarà infatti Manolo Marsilio, già conosciuto in paese per la sua partecipazione agli aperitivi in terrazza con il suo Apedivino, che insieme ad un socio darà vita ad una nuova gestione più contemporanea del locale di piazza Garibaldi con l’obiettivo preciso di riportare i giovani a vivere il borgo: «Il nuovo gestore, che è anche un cittadino castiglionese, avrà il compito di riportare i giovani nel nostro centro storico». Si chiude dunque un’epoca felice con la chiusura del Bar Bistrot e il saluto di Ulisse e Maddalena, ma il borgo è pronto ad accogliere la nuova gestione e i tanti giovani che da troppo tempo mancano per le bellissime vie del centro storico.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli