Mozzate

Covid: 224 i cittadini di Mozzate positivi, 28 in isolamento

Il sindaco Luigi Monza fa il punto sulla situazione contagi e esprime cordoglio alle famiglie che hanno perso una persona cara a seguito delle complicanze derivanti dal virus.

Covid:  224 i cittadini di Mozzate positivi, 28 in isolamento
Comasca, 15 Novembre 2020 ore 18:29

 

Il sindaco di Mozzate in occasione del periodico aggiornamento  ha comunicato che al 14 novembre i cittadini positivi erano 224, 28 in isolamento domiciliare e ha rinnovato l’invito al rispetto e alla responsabilità individuale nella lotta al Covid.

 224 positivi, 28 in quarantena

Il sindaco Luigi Monza il 14 novembre ha fatto il punto sulla situazione emergenziale in paese. In base ai dati forniti da Ats Insubria  e a quelli dei medici di base  “le persone affette da coronavirus sono 224, mentre le persone soggette alla misura di isolamento  domiciliare 28. Si evidenzia da dall’inizio della pandemia  vi sono stati 335 contagiati totali di cui ora 224. L’incremento nel nostro comune,  tra la settimana  dal 29 ottobre al 12 novembre, è attualmente del 161% confermando purtroppo  l’Olgiatese  come l’area comasca maggiormente colpita”.

Sindaco vicino a chi soffre e a chi ha subito un lutto

 “Invito nuovamente a limitare gli spostamenti ed essere vigili dell’igiene  e cura della persona. Rispetto e responsabilità per chi è malato  e per chi in questo  momento rimane in prima linea per garantire la nostra salute. A tutti coloro che sono in affanno e in malattia confermo la nostra vicinanza e il nostro supporto ad ogni livello. Porgo le mie più sentite condoglianze ai familiari di chi purtroppo anche in questa settimana ci ha lasciato a seguito delle complicanze derivanti da coronavirus”.

I servizi del Comune

L’amministrazione comunale, consapevole dei problemi quotidiani che la cittadinanza si trova a dover fronteggiare, ha riattivato alcuni importanti servizi di supporto, già attivi nella prima fase dell’emergenza, per essere concretamente vicina ai propri cittadini. I più importanti sono i servizi di consegna gratuita dei farmaci e della spesa rivolto alle persone anziane o in reale difficoltà di movimento o in quarantena. Inoltre ha attivato un servizio di supporto psicologico indirizzo a coloro che vivono una condizione di particolare difficoltà nell’affrontare magari soli, la grave situazione emergenziale. Il servizio di consulenza telefonica è gratuito ed è curato da psicologhe che potranno ascoltare il cittadino  suggerendo modalità per affrontare la delicata fase.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia