Gallarate

Coltello in mano, urla e minacce contro gli automobilisti in piazza Risorgimento: denunciato

Loro si erano fermati per non investirlo, lui aveva risposto con insulti, urla e minacce armato di coltello

Coltello in mano, urla e minacce contro gli automobilisti in piazza Risorgimento: denunciato
Gallarate, 23 Settembre 2020 ore 19:16

Nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 22 settembre, la Volante del Commissariato di Gallarate ha rintracciato e identificato l’uomo che verso le 18 si era messo a minacciare con un coltello in mano gli automobilisti fermi, per causa sua, in piazza Risorgimento.

Coltello in mano contro gli automobilisti

Aveva attraversato la strada improvvisamente, fuori dalle strisce, e alle lamentele degli automobilisti aveva risposto prima allargando le braccia e urlando loro contro. E alle loro rimostranze e alla “minaccia” di un automobilista di chiamare la Polizia, l’uomo aveva risposto con tono di sfida, insultandoli e poi minacciandoli con un coltello da cucina sfoderato dal borsello che portava a tracolla. E’ stato denunciato a piede libero il 46enne italiano senza fissa dimora al centro dello “show” avvenuto ieri in piazza Risorgimento a Gallarate. Una “vecchia conoscenza” del Commissariato, con diversi precedenti e già destinatario di un avviso orale aggravato con divieto di possedere o utilizzare qualsiasi apparato di comunicazione, cellulari compresi.

Identificato e denunciato

Conclusa l’identificazione del reo, gli Agenti hanno ricostruito la dinamica dell’aggressione sentendo anche la persona minacciata, un giovane ucraino residente a Gallarate. L’aggressore è stato quindi invitato negli Uffici del Commissariato di via Ragazzi del ’99, dove gli agenti hanno proceduto ad indagarlo in stato di libertà per il reato di porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere e per aver contravvenuto alle disposizioni dell’avviso orale.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia