Conferenza stampa

"Autostrada Pedemontana sarà una green highway"

L'inizio dei lavori per le tratte B2 e C è previsto nella seconda metà del 2022. Il presidente di Pedemontana replica a distanza alla lettera dei sindaci che chiedevano una revisione del progetto: "Impatto ambientale bassissimo"

"Autostrada Pedemontana sarà una green highway"
Altro Varese, 03 Settembre 2021 ore 14:10

Autostrada Pedemontana sarà una green highway. Questo il coro unanime che si è levato nel corso della conferenza stampa tenutasi questa mattina, venerdì 3 settembre, al palazzo di Regione Lombardia alla presenza del presidente di Pedemontana Roberto Castelli, del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e del viceministro del lavoro Alessandro Morelli.

Autostrada Pedemontana, inizio lavori nel 2022

La conferenza si è tenuta a seguito della chiusura della procedura di gara, il 31 agosto, che ha permesso la sottoscrizione di un finanziamento di un miliardo e 741 milioni necessari per la costruzione delle tratte B2 e C dell'autostrada. L'inizio dei lavori è previsto nella seconda metà del 2022, previa elaborazione del progetto esecutivo da parte del Contraente Generale, e la chiusura del cantiere nella seconda metà del 2025.

Fontana soddisfatto

Grande la soddisfazione del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana che ha spiegato come proprio la nuova autostrada potrà essere un'ancora che traghetterà la regione fuori dall'emergenza covid continuando a garantire la Lombardia come locomotiva d'Italia e d'Europa.

"Impatto ambientale bassissimo"

Invece il presidente Roberto Castelli ha tenuto a sottolineare che gli impatti di Pedemontana per il territorio "saranno veramente bassissimi", considerando che Autostrada ha ottenuto il certificato di sostenibilità ambientale dal ministero dell'Ambiente e anche il finanziamento della Banca Europea degli Investimenti e Cassa Depositi e Prestiti che pone come "conditio sine qua non" quella del rispetto di tutti i canoni ambientali.

LEGGI ANCHE: Pedemontana, la lettera di sindaci e consiglieri a Governo e Regione: "Obsoleto e devastante, cambiate il progetto"

E un miglioramento della qualità della vita

Infine il viceministro Morelli ha spiegato che Pedemontana avrà anche un impatto a livello umano perché la maggiore connettività del territorio lombardo porterà benefici a tutti i cittadini migliorando notevolmente la qualità della loro vita.