Menu
Cerca
Bruxelles

Campomenosi: deroga sui vaccini opportunità, ma senza illudere i cittadini

Da Bruxelles il capodelegazione della Lega al Parlamento Europeo dice la sua sulla deroga sui vaccini

Campomenosi: deroga sui vaccini opportunità, ma senza illudere i cittadini
Glocal news 20 Maggio 2021 ore 08:50

“La deroga agli accordi Trips dell’Omc, una liberalizzazione temporanea dei brevetti dei vaccini dovuta all’emergenza, è un’opportunità da valutare che mi trova favorevole". Così Marco Campomenosi, Capodelegazione della Lega al Parlamento Europeo, nel suo intervento durante la sessione plenaria di ieri mattina a Bruxelles

L'intervento di Campomenosi sui vaccini

"L'argomento va discusso in maniera approfondita. Sono stati promossi ingenti finanziamenti pubblici per arrivare a risultati importanti, le case farmaceutiche hanno ottenuto guadagni. Date le attuali circostanze si possono intraprendere strade nuove, a cominciare dalla deroga, che potrebbe servire per aiutare i Paesi più poveri. Bisogna al tempo stesso evidenziare che la capacità produttiva non si può improvvisare. Il costo dei brevetti è solo uno dei tanti aspetti complessi da affrontare per produrre un vaccino.

Auspico che il tema troverà spazio in eventi imminenti quali il G20 sulla sanità, l’Assemblea mondiale sulla sanità, la riunione Omc. Al tempo stesso però bisogna ricordare che sussistono altre problematiche. Parlo delle restrizioni all’export e i blocchi geopolitici, così come delle responsabilità Ue. La quale prima della pandemia per anni ha chiesto agli Stati membri di tagliare sulla sanità, mentre nell’ultimo anno ha stipulato contratti sui vaccini per cui da mesi chiediamo chiarimenti senza ottenere risposte. Spero che quegli appuntamenti siano un’occasione importante per chiarire questi aspetti e, a proposito di domande ancora senza risposta, per chiedere a qualcuno cosa è successo a Wuhan. Senza prendersi in giro sul futuro dell'Africa, i cui giovani non salgono sui barconi per raggiungere l'Europa in cerca di vaccini. Sull'Africa serve una strategia seria, non proclami privi di contenuti”.